Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 4 Dicembre 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter a secco, Inzaghi suona l'allarme: "Non eravamo abituati a questo"

25/02/2022 23:40

Inter a secco, Inzaghi suona l'allarme: "Non eravamo abituati a questo" |  Sport e Vai

Non può essere contento, naturalmente, per il risultato di Genova. Simone Inzaghi non si è mai esaltato, ed allo stesso modo non si deprime per i risultati altalentanti dell'ultimo mese. L'unica ricetta che conosce, naturalmente, è quella di continuare a lavorare ed a credere in quello che si fa. 

"Cosa è mancato per i tre punti? Penso sia una questione di episodi, i primi 20' potevamo approcciarla meglio, poi abbiamo preso le misure su un campo su cui era difficile giocare. Nel secondo tempo per quanto creato avremmo meritato di vincere, ma in questo momento gli episodi non ci girano a favore, forse dobbiamo fare di più. Tra Sassuolo e Genoa abbiamo tirato 40 volte in porta e non abbiamo fatto gol, eppure siamo ancora il miglior attacco della serie A. Dobbiamo fare di più".

Qualcuno ha visto un'Inter anche abbastanza stanca.

"Ci può essere stanchezza mentale, si accumulano partite, ritiri, viaggi, ma fisicamente col Sassuolo è stata una partita in cui abbiamo corso tanto, forse l'abbiamo fatto male. Ma fisicamente stiamo bene, certo si somma la stanchezza mentale, ma dobbiamo continuare. Sono quattro partite che non vinciamo, cercheremo di analizzare queste partite e lavorare di più. Non eravanmo abituati a questa situazione. Normale che il Genoa lanciasse molto, il campo non ci faveva giocare, quindi le squadre si allungavano un po' e non era semplice. Ma a parte i primi 20', abbiamo avuto un possesso del 72%, 14 angoli a zero, venti tiri: ci manca l'episodio, il gol che eravamo abituati a fare. Da tre partte non lo facciamo, dobbiamo essere bravi a far girare l'episodio nella maniera giusta".

E' questo ciò che più preoccupa il tecnico nerazzurro.


"Quaranta tiri senza fare gol è una cosa che preoccupa: la fase difensiva, a parte l'inizio, non abbiamo concesso quasi nulla anche grazie agli attaccanti che ci hanno aiutato. Ma il dato è quello, dobbiamo fare gol, indirizzare l'espisodio nel modo giusto. L'occasione di D'Ambrosio è clamorosa, si vede che non basta quello che stiamo facendo ora. Due gol da inizio 2022 degli attaccanti? Sarei più preoccupato se non creassero, ma invece la squadra crea tantissimo, dobbiamo avere più lucidità nell'ultima fase dove prima eravano più bravi. Credo che con il lavoro quotidiano torneremo a farlo. Lautaro? Normale rotazione come anche per Skriniar, giochiamo dal 20 agosto ogni tre giorni, quindi devo alternare i miei giocatori". 


Tags: genoa inter INZAGHI

Articoli Correlati