Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 27 Gennaio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Ibra vuota il sacco su Leao, Gattuso, la Mls e Chiellini

09/12/2021 12:09

Ibra vuota il sacco su Leao, Gattuso, la Mls e Chiellini |  Sport e Vai

Con il libro "Adrenalina" da promuovore ("Non ho raccontato tutto, ci sono ancora tante cose da dire") è tempo di ospitate in tv e radio per Zlatan Ibrahimovic che è intervenuto oggi a Radio Dee Jay parlando di tutto

"Oggi il rapporto con i difensori è tranquillo, prima era una bomba: non sapevo se perdevo la pazienza o ero tranquillo. Oggi è più tranquillo e so controllarmi. Oggi hanno molto più rispetto di me mentre prima i difensori mi attaccavano e non avevano rispetto. C'è qualche difensore di vecchia generazione come Chiellini. Lo stimo e mi piace quando c'è un po' di guerra così mi sento vivo"

 

Belle parole su Gattuso

Con Gattuso ho un bel rapporto. E' un grande personaggio, mi caricava e ha una mentalità incredibile. Come ti alleni, giochi le partite. L'ho visto al mio compleanno che si è presentato. Mi mancava vederlo, lo avevo visto in panchina con il Napoli"

Sulla crescita dei compagni dice

"Ora sono molto concentrato. So cosa serve per caricarmi. Ho responsabilità davanti ai miei compagni. Loro mi guardano perchè parlo in campo e nello spogliatoio. Si sentono protetti ma devono prendersi le loro responsabilità e crescere. Leao si è convinto da solo a correre però, non è venuto da me. Non correva, ho provato ma non trovavo un contatto mentale con lui. Non riuscivo ma nel precampionato è esploso e partito da solo"

Parole dure invece sulla Mls

"Il calcio americano è fatto di tanta pubblicità e marketing. Non hanno una base per creare talenti. Ho fatto vedere io come si giocava seriamente, ora sono tornati a giocare a baseball. Il regolamento è difficile. Andavo in spiaggia a giocare perchè c'era meno pressione. Potevo andare senza maglia e sentirmi normale e giocavo in spiaggia con gli altri bambini"

Il rimpianto per il pallone d'oro che non ha mai vinto c'è

"Non so perchè non ho vinto pallone d'oro, io gioco e penso a giocare. Dipende come si guardano le cose. Messi ha vinto il pallone d'oro ma dicevano che meritava Lewandowski. Non ho vinto neanche la Champions League, dicono che non la vincerò mai e altre cose ma questo non cambia la mia carriera. Non cambia neanche le mie qualità. Ho avuto la fortuna di giocare con grandi giocatori e grandi squadre, ho imparato diverse lingue e qualcosa ho vinto"

Infine un messaggio ai milanisti.

"Siamo delusi dall'uscita della Champions League, mi dispiace tanto e ci dispiace tanto ma lotteremo per vincere lo scudetto. Faremo di tutto per vincerlo e non molliamo. Nel fallimento esiste anche il successo, cresceremo e prendermo esperienza"


Tags: milan ibrahimovic gattuso

Articoli Correlati