Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 14 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Fiorentina, Gomez: Non sono fragile come dice la Merkel

18/11/2014 16:50

Fiorentina, Gomez: Non sono fragile come dice la Merkel |  Sport e Vai

Sorridente, pronto a tornare al suo mestiere preferito, quello di fare gol, e pronto a smentire chi sottolinea la sua fragilità muscolare. Mario Gomez è intervenuto in conferenza a Firenze per fare il punto della situazione: “Sì è vero mi manca il gol però ne parliamo un po' da troppo, il calcio è questo. Per me è importante come sto in campo. Se ho l'opportunità di segnare o meno è solo fortuna. Sicuramente le mie caratteristiche sono quelle di segnare tanto e quando non si segna si nota subito. Non è facile però trovare il ritmo dopo un anno che sono stato fermo. Però non dobbiamo parlare troppo di questa cosa del gol: abbiamo tanti punti davanti da fare". La Fiorentina sta attraversando un momento delicato: "Tutti sono nervosi quando non si vince: lo stesso accade alla Juve così come al Bayern. L'importante ora non è parlare, ma dare il 100% in campo. Non parliamo di fattori psicologici: certe cose si cambiano solo con la vittoria. Io ho bisogno di sicurezza dai compagni. Ultimamente non abbiamo fatto male nelle ultime partite, col Napoli siamo stati anche sfortunati. Guardiamo al caso del Napoli: là fino a qualche settimana fa c'era un grande "casino" mentre ora è tutto diverso". Non si sbilancia Gomez su quando tornerà al 100% ("Non posso dare una percentuale, per me è importante avere sicurezza in campo. Quello che conta sono solo i successi") ma alle parole della cancelliera tedesca Merkel che lo aveva tacciato di essere fragile replica con un sorriso: "Lei non è esperta del calcio perché è tifosa... In passato ho avuto un grave infortunio ma questa è storia passata: devo guardare avanti, non posso cambiare gli ultimi 12 mesi. Quest'estate non sono andato ai Mondiali ma ho pensato che comunque la vita continua. Adesso non penso alla Nazionale perché so che appena torno a segnare tutto verrà di conseguenza. Io sono concentrato al 100% sulla Fiorentina adesso. Per me ora conta molto più la Viola della Nazionale". Dopo un passaggio sul Pallone d’oro ( "Spero che possa vincere qualche mio compagno di Nazionale ma ci sono anche campioni come Cristiano e Messi che stanno facendo grandi cose. Per me alla fine vincerà uno tra Neuer e Ronaldo") Gomez chiude con un parallelismo tra Italia e Germania: "In Germania ci sono tutti stadi nuovi ma in Italia il tifo è più emozionale. I tifosi della Fiorentina in uno stadio tutto chiuso in Germania sarebbe una cosa bellissima. Qui gli stadi sono tutti vecchi, solo quello di Torino sembra uno tedesco. I campi sono molto brutti, anche il nostro sia allo stadio sia quello di allenamento".

Stefano Grandi


Tags: fiorentina napoli gomez Merkel

Articoli Correlati