Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 20 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Ex Milan ci ricasca: Dopo Deschamps e Mou offende Messi

02/07/2020 12:32

Ex Milan ci ricasca: Dopo Deschamps e Mou offende Messi |  Sport e Vai

Cristophe Dugarry non è mai stato un personaggio facile, parla il suo passato da calciatore, caratterizzato da forti liti (memorabile una con Mazzone quando era un attaccante del Milan) e ancor di più il suo presente da opinionista. L'ex bomber  francese stavolta è intervenuto su RMC Sport, lasciandosi andare a commenti decisamente fuori luogo nel commentare gli screzi tra Griezmann e Messi: "Di cosa dovrebbe avere paura Griezmann, di un ragazzino basso e mezzo autistico? Se ha un problema con Messi, può mangiarselo". 

Dugarry e il precedente con Deschamps

Dugarry negli ultimi anni aveva avuto modo di prendersela con tanti altri protagonisti del calcio, come il ct della Francia Dechamps, bacchettato per non aver convocato Benzema ( “Deschamps ha preso in ostaggio la nazionale e questo può essere dannoso. Non è bello avere un attaccante che ha vinto quattro Champions e che non può giocare con la Francia perchè ha parlato male del commissario tecnico…”)

Dugarry e gli insulti a Mbappè

Dugarry di recente ha avuto parole al veleno anche per Mbappè dopo che il giovane talento transalpino aveva avuto uno screzio con Cavani: "Se fossi stato in Cavani, un trentaduenne con 200 gol per il PSG, e Mbappe si fosse comportato così con me, l’avrei aspettato negli spogliatoi e gli avrei dato un gran calcio”.

Dugarry e le accuse a Mourinho

Infine Dugarry aveva massacrato anche Mourinho, quando lo Special One allenava il Manchester United: "Tatticamente Mourinho non mette nessuno al suo posto. Se escludiamo i nuovi arrivati, è la stessa organizzazione della scorsa stagione con van Gaal. Si lamenta sempre della fortuna degli avversari o dell’arbitro, non critica mai il suo lavoro. Ho la sensazione che l’ultimo successo a livello tattico di Mourinho sia quell’Inter-Barcellona. Ha vinto titoli, ma penso che abbia perso la bussola, pensa di essere più importante della squadra".


Tags: messi deschamps dugarry

Articoli Correlati