Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 31 Gennaio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Difesa Milan pronta a trasferirsi in Nazionale: Bello che Di Biagio ci stimi

27/02/2018 13:43

Difesa Milan pronta a trasferirsi in Nazionale: Bello che Di Biagio ci stimi |  Sport e Vai

Donnarumma; Conti, Bonucci, Romagnoli, Calabria; messa così è la difesa del Milan, aspettando il rientro dell'ex Atalanta che sta recuperando dal lungo infortunio, ma non è fantasioso ipotizzare tutti i rossoneri vestiti d'azzurro. La nuova Italia, chiamata alla ricostruzione dopo la delusione Mondiale, dovrebbe ripartire proprio dal Milan “italiano”. Di Biagio, nell'elogiare anche Gattuso per avergli facilitato il compito (“lo ringrazio perchè ha schierato Bonucci nella difesa a 4 assieme a Romagnoli, smentendo coloro che lo ritenevano adatto solo alla difesa a tre”), ha chiaramente aperto le porte ai tanti milanisti in odor d'azzurro ma è facile prevedere che chiunque prenderà il suo posto (Conte, Ranieri o Mancini che sia) si affiderà al blocco-Milan per la difesa. Oggi ne ha parlato proprio Romagnoli dicendo: “Lo spero, perché stiamo facendo bene Aspettiamo anche Andrea che è molto importante per noi, ci darà una grandissima mano fino alla fine. È bello che Di Biagio voglia puntare su di noi, lui è il CT e decide, ma sta a noi sul campo dimostrare, Leo poi è un giocatore a livello mondiale, ma mi trovo bene con tutti. Giocare insieme più tempo possibile aiuta”. E proprio dalla difesa è ripartito il Milan targato Gattuso, come ha spiegato il difensore rossonero: “L'organizzazione è fondamentale, soprattutto nel calcio italiano che è molto tattico, poi anche allenarsi bene. Gattuso è arrivato in un momento particolare per noi, si è subito visto che voleva cambiare il nostro atteggiamento, portarci più in alto possibile. Ora ci sta riuscendo e speriamo che continui così. Si può sempre migliorare e crescere, dovevo fare tanta esperienza perché sono arrivato al Milan molto giovane. Giocare grandi sfide, vivere sempre il mondo Milan aiuta un ragazzo a crescere. Mi sento molto migliorato ma devo crescere ancora. Il paragone con Nesta fa piacere, ma lui è stato il più forte di tutti e mai nessuno sarà come lui”.

Stefano Grandi


Tags: milan nazionale difesa

Articoli Correlati