Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 24 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Di Natale: Inler tra i più forti che ho avuto come compagno

14/05/2016 15:30

Di Natale: Inler tra i più forti che ho avuto come compagno |  Sport e Vai

L’uomo che disse no alla Juve, per rimanere bianconero sì ma con l’Udinese, ha detto basta. E’ emozionato Antonio Di Natale nella sua ultima conferenza da calciatore del club friulano. Il bomber napoletano trapiantato al Nord è stato per 12 anni l’uomo-immagine dell’Udinese, ma soprattutto l’uomo gol: "Ringrazio tutti, sono stati 12 anni incredibili. Voglio ringraziare società e tifosi, in questi 12 anni ho fatto una scelta di vita e ne sono felicissimo. Fare 226 gol con l'Udinese non è roba da poco. La mia famiglia mi ha aiutato tantissimo e io ho segnato per me, per la società e per i tifosi. Non scomparirò da Udine, ora mi farò un paio di mesi di vacanza ma da giocatore non tornerò sicuramente. E' giusto dar spazio ai giovani, ho avuto tante richieste e questo vuol dire che qualcosa nel calcio ho fatto. Deciderò con la mia famiglia. Io qua ho due scuole calcio... I settori giovanili sono la mia passione. Sto bene a Udine come a Empoli, ma questa città mi ha dato molto. Mi hanno sempre fatto sentire uno di loro. Per questo ho fatto questa scelta di vita ed è stato un onore essere stato accettato da questa gente". Gli chiedono il giocatore più forte che ha avuto come compagno e lui ne elenca diversi: “Il più forte Sanchez, ma ce ne sono tanti. Iaquinta, Quagliarella, Handanovic, Inler, Asamoah...". Accanto a lui anche il patron Pozzo: “Non sarà facile sostituire un campione del genere, ha dato tanto al club e ci ha fatto divertire tantissimo. Abbiamo avuto la fortuna di avere questo campione con noi. Ci sono altri che hanno segnato tanto, ma cose così spettacolari e utili ai fini della classifica non le ha fatte nessuno. Per questo ci mancherà moltissimo dal punto di vista tecnico. Questo per me è un momento difficile da affrontare. Non potremo mai dimenticarci di un campione del genere, lui ha sempre continuato a dare tutto per questa società, Noi e i tifosi siamo riconoscenti a Totò per averci fatto divertire, ora dobbiamo guardare avanti anche se non sarà semplice. Non so cosa vorrà fare, ma finché Totti giocherà a calcio potrà farlo anche Totò. Qua troverà sempre le porte aperte, anche quando avrà smesso di fare il calciatore. Se dicesse di voler restare ancora un anno per aiutare lo spogliatoio ne saremmo felici, ma non è nelle sue corde. Io credo possa giocare a calcio ancora per due anni, pur dovendo prendere atto di non essere più il Totò di alcuni anni fa. Un campione non vuol mai uscire dal campo, purtroppo nel calcio si deve anche accettare i fatti. Se vuol continuare potrà continuare, se vorrà restare con altri incarichi potrà farlo. Siamo convinti che ciò che ha fatto come calciatore potrà farlo anche in altri ambiti".


Tags: udinese inler di natale pozzo

Articoli Correlati