Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 21 Gennaio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Controsensi Italia, la resa di Lippi: "Non posso farmi prendere in giro"

24/06/2016 08:30

Controsensi Italia, la resa di Lippi: "Non posso farmi prendere in giro" |  Sport e Vai

Conflitto d'interessi o meno? Marcello Lippi ha sgombrato il campo da dubbi, da vero uomo si è preso le sue responsabilità ed è uscito dalla porta della Nazionale Italiana senza neanche esserci entrato.

Buffa e curiosa la sua situazione. "Io non posso più aspettare, non posso farmi prendere in giro" ha detto in un'intervista al Corriere dello Sport motivando la sua rinuncia all'incarico di dt della nuova Italia post Conte con Ventura ct. Troppi dubbi insinuati sul ruolo, molto eventuale, del figlio procuratore, in un Paese, l'Italia, che troppo spesso bada alle questioni superficiali, in cui tutto deve essere cristallino quando di cristallino c'è ben poco. Così la Nazionale del nuovo corso perde ancor prima di cominciare un uomo di esperienza, che sa di calcio, che sa come si vince e che forse sarebbe stato ponte ideale con i club. Ma tant'è, ora staranno meglio tutti.

"Se qualcuno aveva nel mirino me sappia che ha sbagliato perché la mia storia resta scritta - ha detto il ct campione del mondo nel 2006 - se qualcuno aveva nel mirino mio figlio, non posso permettere che paghi lui un prezzo che sarebbe assurdo pagare. Anche qualora la Corte Federale vada verso un aggiramento della norma so cosa succederebbe: la situazione sarebbe strumentalizzata, e non lo accetterei". 

L. F.


Tags: italia marcello lippi europei

Articoli Correlati