Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 27 Gennaio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

City, Dzeko rivela complotto anti-Mancini: “Mi escludeva sempre”

03/11/2013 17:36

City, Dzeko rivela complotto anti-Mancini: “Mi escludeva sempre” |  Sport e Vai

Sarebbe stato un mini-complotto portato avanti da una fronda di giocatori scontenti a determinare l’allontanamento di Roberto Mancini dalla panchina del Manchester City. Lo fa capire chiaramente il bomber bosniaco Edin Dzeko, parlando al Mirror. L’attaccante rivela i suoi contatti frequenti con il presidente del City, Khaldoon Al Mubarak, per lamentarsi dell’allenatore italiano. "Le ragioni del mio malumore erano molto semplici: Mancini mi mandava spesso in panchina. Trovai assurda, ad esempio, l’esclusione dopo aver segnato quattro gol al Tottenham, nell’agosto 2011. Con Mancini abbiamo discusso molte volte di queste cose, ma le nostre opinioni restavano differenti. I miei colloqui con il presidente erano riservati. Non avvenivano mai alla presenza di altri giocatori, ma so che c’erano altri compagni di squadra erano insoddisfatti. Qualche giorno dopo l’arrivo di Manuel Pellegrini, il presidente mi chiese: Sei contento ora?". Secondo il Mirror, i dirigenti del Manchester City furono preoccupati dalle possibili reazioni di alcuni giocatori al momento del cambio di guida tecnica: temevamo che gente come Kompany, Silva e Hart potesse chiedere di cambiare squadra.

Stefano Grandi


Tags: mancini pellegrini city silva dzeko hart kompany

Articoli Correlati