Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Calciomercato Milan, Galliani: Preso Taarabt grazie a…Briatore

05/02/2014 13:53

Calciomercato Milan, Galliani: Preso Taarabt grazie a…Briatore |  Sport e Vai

Ultimo arrivato sul calciomercato del Milan Taarabt è stato presentato oggi a Milanello. Un colpo di cui va orgoglioso Galliani che rivela: “E’ un attaccante di grande grande talento che siamo certi sarà esprimere compiutamente con la maglia rossonero. Credo di essere il dirigente italiano di aver visto più partite di Taarabt, grazie a Briatore. Lui mi interrogava dopo le partite del Qpr. Mi è sempre sembrato un buonissimo giocatore. Credo che i giocatori che hanno talento possano esprimerlo. Auguro ad Adel di diventare quel grande giocatore che può diventare. Questa acquisizione è stata accordata con Seedorf, decisione condivisa tra allenatore e società”. Il giocatore arriva con l’etichetta di essere una testa calda ma l’ad rossonero non è preoccupato: "Io credo che il carattere si possa cambiare. Se sei scarso non puoi cambiare. Tra un giocatore scarso e il carattere difficili scegliamo il secondo. Non scegliamo i giocatori dal carattere difficile, cerchiamo di operare anche su quello". Dopo aver ribadito di non voler lasciare il Milan, nonostate sia stato accostato in queste ore al Cagliari ("Tengo a ribadire che dopo 28 anni e 28 trofei al Milan, non mi vedrei con un'altra maglia diversa dal Milan. Mi sento col Presidente, è impegnato, voi lo vedete. Non so se riuscirà a venire da noi prima di Napoli. Lui è presente, ci segue e ci parlo. C'è il presidente".) Galliani parla del modulo rossonero, assai spregiudicato : "Lasciamo fare al mister il suo lavoro. La linea del Milan è sempre stata quella di giocare con tanti attaccanti. Noi giocavamo con Lodetti, Prati e Sormani. E' nel dna storico del Milan, abbiamo un dna più offensivo di quello dell'Inter. Non è una critica a nessuno. Il mese di gennaio è stato il migliore, abbiamo fatto 10 punti. Il mese di febbraio è impegnativo, avremo la Champions. Sarà un mese fondamentale per campionato e importante per la Champions. Mi sembra di respirare un'aria positiva. Clarence sta facendo un ottimo lavoro, i segnali sono positivi. Le premesse per far bene ci sono tutte". L’ad ha fatto anche il punto della situazione su El Shaarawy: “Ha avuto una frattura al quarto metatarso del piede sinistro. Si pensava che fosse andato a posto senza operazione, poi aveva male. Ha fatto gol nei preliminari. Il luminare da qui siamo andati ha detto che andava operato, è stato operato. Le settimane stanno passando, recupererà tra sei settimane. Non è scomparso, i tempi di recuperi sono stati fissati da 10 a 12 settimane". In testa c’è sempre la data del 19 febbraio, andata di Champions con l’Atletico: “Devo dire che Simeone sta facendo un lavoro straordinario. Erano tantissimi anni che non capitava a nessuna squadra spagnola, eccetto Barcellona e Real, di essere in testa. Stanno facendo bene bene in tutte le competizioni. Complimenti a loro, non abbiamo nessun tipo di timore reverenziale”.

IL NUOVO ACQUISTO.  Dal canto suo Taarabt ha parlato anche di Balotelli: "Sarò amico di tutti i miei compagni di squadra. Quando il Milan ha dimostrato interesse nei miei confronti, ho pensato che avranno pure il Balotelli marocchino. Ci siamo già incontrati, ho già giocato contro di lui in Inghilterra. Approfondirò la sua conoscenza. Io non credo di avere un carattere difficile. Forse si fa fatica ad apprezzare le persone franche, non sono una cattiva persona. Amo scherzare e ridere, forse è stato male interpretato il mio atteggiamento e che avrei dovuto tenere per me i miei pensieri”. L’idolo è Zidane  (“siamo tutti cresciuti con Zidane negli occhi”), la maglia la numero 23 (“Il suggerimento che mi è stato dal mio migliore amico: mi ha detto che era libero, per questo l'indosserò") la speranza quella di affermarsi: "E' vero sono un giocatore giovane, tutti dicono che ho talento e tutti dicono che sarei dovuto passare a un club di più alto livello. Al Qpr ho avuto la possibilità di andare al Psg,Briatore non voleva cedermi. Ma adesso sono qui, ho la fiducia di Galliani e Seedorf. Spero di avere la fiducia per dimostrare quanto valgo. Sono molto orgoglioso di avere un ruolo in cui ha giocato Seedorf. E' fantastico come eserciti la sua tecnica, è tutto basato con l'esercizio con pallone. Posso imparare tanto, è una grandissima occasione per me. Ho grande rispetto per lui come giocatore e allenatore. Io soono un trequartista, amo giocare al'attacco. il mio ruolo preferito è centrale, ma non ho nessun problema a giocare a destra o a sinistra. Quando ho firmato e passato le visite, potevo finalmente esaudire un sogno. Per me è un sogno giocare con Milan. Ho giocato in club di qualità, ma mai in club come il Milan. Sicuramente in buoni club, ma non del livello del Milan. Il Milan è molto professionale, non vedo l'ora di giocare".

Stefano Grandi

 


Tags: briatore GALLIANI champions calciomercato milan zidane Seedorf berlusconi Taarabt

Articoli Correlati