Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 4 Febbraio 2023
SEGUI SPORTEVAI SU

Calciomercato Inter: occhi puntati su una stella degli USA

17/11/2022 11:28

Calciomercato Inter: occhi puntati su una stella degli USA |  Sport e Vai

C’è un nome nuovo (ma non troppo) che è tornato a solleticare il calciomercato dell’Inter e che potrebbe sbocciare definitivamente agli imminenti Mondiali in Qatar. Parliamo di Yunus Musah, giovane centrocampista tuttofare del Valencia che, a seconda delle prossime mosse in uscita di Beppe Marotta, potrebbe approdare alla corte di Simone Inzaghi già nella prossima sessione invernale di calciomercato.

Calciomercato Inter: chi arriva a gennaio?

E’ presto per dirlo, ma è evidente che al momento i ruoli più delicati in casa nerazzurra sono quelli di esterno sinistro (con Robin Gosens che potrebbe salutare dopo appena dodici mesi) e soprattutto di centrocampista centrale. Tolti gli “intoccabili”, infatti, la coperta interista è piuttosto corta visto che gli unici ricambi in rosa sono il giovane Kristjan Asllani e Roberto Gagliardini, che però a giugno andrà in scadenza e che è destinato a salutare in anticipo (in Serie A piace a Cremonese e Monza).

L’infortunio di Marcelo Brozovic, assente per tutto il mese di ottobre, ha spinto l’Inter a rivedere le proprie strategie a centrocampo. Simone Inzaghi non se l’è sentita, infatti, di affidare le chiavi del reparto all’ex Empoli Asllani e ha ridisegnato la mediana spostando Calhanoglu in regia e affiancandogli come mezz’ala Mkhitaryan. Con l’imminente addio di Gagliardini serve un nome nuovo e l’Inter ha deciso di puntare su Yunus Musah.

Chi è Yunus Musah, il centrocampista che piace all’Inter

Definirlo giramondo sarebbe riduttivo: Musah nasce a New York il 29 novembre 2002 da genitori di origini ghanesi, ma cresce a Castelfranco Veneto ed è qui che inizia a giocare a calcio, nel settore giovanile del Giorgione. A 10 anni si sposta con la famiglia a Londra dove viene subito notato dall’Arsenal che lo prende nella sua Academy. Dal 2019 gioca nel Valencia, prima nel Mestalla (la squadra B degli spagnoli) e quindi in prima squadra, dove nelle prime due stagioni colleziona 51 presenze e 4 gol conquistandosi sempre più spazio nella formazione titolare.

Musah è un centrocampista moderno, che predilige giocare in mediana come regista ma che, all’occorrenza, può agire anche come mezz’ala, trequartista o addirittura largo sulla destra (caratteristica, questa, che lo accomuna al connazionale McKennie che gioca nella Juventus). Non è particolarmente imponente dal punto fisico (è alto 178 cm) ma fa dei contrasti un suo punto di forza ed è proprio nell’irruenza che, al momento, si evidenziano i suoi maggiori limiti: non tirando mai indietro la gamba, infatti, tende a rimediare qualche cartellino giallo di troppo.

Yunus Musah ai Mondiali 2022

Con un profilo così variegato, Musah poteva scegliere di giocare per Ghana, Stati Uniti, Italia e Inghilterra: la prima Nazionale a convocarlo è quella inglese, con cui tra il 2016 e il 2019 veste le maglie delle selezioni giovanili dall’Under 15 all’Under 18. Nel 2020, però, accetta la chiamata della Nazionale maggiore degli Stati Uniti che lo fa debuttare il 12 novembre contro il Galles: ironia della sorte, i Dragoni saranno proprio il primo avversario che affronteranno gli Usa ai Mondiali di Qatar 2022.

Quanto costa il cartellino di Yunus Musah?

Musah è saldamente legato al Valencia con un contratto fino al 2026. A 20 anni non ancora compiuti è un prospetto molto interessante e, per questo, il suo cartellino al momento si attesta sui 20 milioni di euro, anche se i Mondiali in Qatar potrebbero far lievitare non di poco il suo valore. L’Inter lo sa bene e segue da tempo il giocatore che, dal canto suo, gradirebbe la destinazione e non vedrebbe l’ora di dimostrare il proprio valore anche in Champions League. Non è da escludere infatti un affondo nerazzurro già a gennaio, qualora Marotta riuscisse a liberare uno slot a centrocampo con la cessione di Gagliardini.


Tags: valencia stati uniti qatar 2022

Articoli Correlati