Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 21 Ottobre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Calciomercato Inter: Mazzarri sotto accusa, ora rischia l’addio

05/05/2014 12:34

Calciomercato Inter: Mazzarri sotto accusa, ora rischia l’addio |  Sport e Vai

La goccia che ha fatto traboccare il vaso e che potrebbe spingere l’Inter a prendere provvedimenti sul calciomercato delle panchine è un oceano di delusione e rabbia. E viene dai tifosi nerazzurri che imputano a Mazzarri non solo un derby perso male col Milan ma tutta una gestione altalenante e deludente. Il ko con i rossoneri contiene in una sola partita molte delle accuse che vengono rivolte al tecnico, dal mancato utilizzo di Zanetti, anche solo per pochi minuti, che non avrà più modo di essere salutato dalla curva prima del suo addio al calcio (contro la Lazio la curva è squalificata), all’eccessivo difensivismo fino alla scarsa fiducia nei giovani. Da sempre l’ex allenatore del Napoli si porta dietro il marchio di non saper valorizzare i talenti in erba e con Kovacic e Botta per i sostenitori dell’Inter è andata così anche quest’anno. Non piacciono i suoi modi lamentosi, il suo calcio poco propositivo e gli alibi di una stagione difficile – tra cambi di proprietà e problemi di varia natura – non vengono ritenuti sufficienti. Varranno ancora le rassicurazioni costanti e continue di Thohir che ha confermato Mazzarri a più riprese anche per l’anno prossimo? Si vedrà. Anche Stramaccioni fino all’ultima giornata di campionato era sicuro di rimanere l’anno passato, poi è finita come si sa. Sul web la polemica è montata al fischio finale del derby: l’hastag #mazzarrivattene è diventato un must e commenti espliciti stanno arrivando anche dall’estero. La storia di un amore a prima svista tra un allenatore abituato più a lavorare sul campo che a fare proclami e a vendere la sua immagine è lunga: pensava di aver coronato il sogno della carriera Mazzarri lasciando Napoli dopo quattro anni sofferti di vittorie per sedersi sulla panchina nerazzurra ma probabilmente qualche pensiero di pentimento lo starà attraversando. L’iniziale trasformazione di un gruppo reduce da una stagione fallimentare sembrava aver dato subito dei frutti: Jonathan e Alvarez, fantasmi un anno fa, sembravano rivitalizzati, Palacio si stava confermando un bomber infallibile e la difesa reggeva. Poi i primi scricchiolii, sconfitte imbarazzanti, pareggi deludenti, San Siro che era diventato un incubo con la cronica incapacità di vincere. Malumori più o meno espliciti in uno spogliatoio poco compatto, con nove giocatori in scadenza, qualche bocciato e tanti scontenti. Infine il derby di ieri che mette nuovamente a rischio l’Europa. Per i tifosi il verdetto è stato già emesso: mazzarrivattene. Per Thohir no ma potrebbero essere davvero decisive le ultime partite.

Stefano Grandi

 


Tags: mazzarri calciomercato inter alvarez jonathan botta kovacic thohir

Articoli Correlati