Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 22 Gennaio 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Calcio, il dramma di Gascoigne: “Se morissi per l’alcol smetterei di soffrire”

24/09/2013 15:10

Calcio, il dramma di Gascoigne: “Se morissi per l’alcol smetterei di soffrire” |  Sport e Vai

Un’intervista  a cuore aperto, con dettagli impietosi e testimonanzie dei familiari, riapre il caso Paul Gascoigne con nuovi risvolti drammatici. Un documentario dal titolo “Being Paul Gascoigne” verrà trasmesso stasera dall’emittente inglese Itv in cui l’ex stella britannica rivela tutte le sue ansie e le sue paure. La lotta contro il demone dell’alcol continua ma Gazza sembra quasi rassegnato e teme di essere costretto a una nuova resa: “anche se questo significherà ritrovarmi in una scatola di legno con sei chiodi, perché così almeno non soffrirò più. Ovviamente, spero di non ricominciare a bere e di non morire per colpa dell’alcool perché non otterrei grande simpatia visto che ero stato avvertito del pericolo, ma sono un alcolizzato, anche se non ho chiesto io di esserlo, e non so cosa succederà domani o nei prossimi cinque minuti. Di certo farò del mio meglio per riuscirci, ma sono già stato fortunato due volte in passato”. Già più di una volta Gascoigne ha rischiato grosso e lui stesso ricorda di aver sentito i medici pessimisti sulla sua ripresa “ma io non volevo morire perché dovevo innaffiare le piante e così tre giorni dopo mi svegliai”.Diventato dipendente anche dalla chirurgia estetica (spende 1000 sterline all’anno per botox e affini),  Gazza ha deciso di confessarsi in questo documentario che è stato girato dopo una full immersion di tre mesi nella vita dell’ex campione. Recentemente la Rai aveva cercato di ingaggiarlo come concorrente per la trasmissione “Ballando sotto le stelle” ma non fu raggiunto un accordo economico tra le parti.


Tags: gascoigne documentario alcol botox

Articoli Correlati