Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 13 Aprile 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Buffon, cattive notizie dopo la bestemmia di Parma

26/01/2021 20:06

Buffon, cattive notizie dopo la bestemmia di Parma |  Sport e Vai

Sembrava potesse averla fatta franca, invece, per Gianluigi Buffon arrivano cattive notizie. Il portierone bianconero è stato infatti deferito al Tribunale federale nazionale in merito a un'espressione blasfema sfuggitagli durante una gara di Serie A.

La nota della Figc

L'episodio incriminato è la famosa, e famigerata, bestemmia in quel del Tardini durante la gara contro il Parma dello scorso 19 dicembre. Come si legge nella nota diffusa dalla Figc:

"Il Procuratore Federale, letti gli atti relativi al procedimento disciplinare avente ad oggetto 'Notizie stampa in ordine ad una bestemmia pronunciata presumibilmente dal calciatore della F.C. Juventus Gianluigi Buffon durante la gara del Campionato di Serie A del 19/12/2020', ha deferito lo stesso calciatore al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare 'per avere, nel corso della gara Parma-Juventus del 19/12/2020, all’80' minuto di gioco circa, rivolgendosi al compagno di squadra Manolo Portanova, pronunciato una frase contenente un'espressione blasfema'.

La frase incriminata

Nel silenzio del Tardini deserto e senza pubblico, la voce di Buffon si era sentita più che bene, tanto che l'audio incriminato ha iniziato a inondare i social e a circolare ovunque, portando con sè una mezza infinità di polemiche e discussioni.

"Porta, mi interessa che ti vedo correre e stare lì - espresione blasfema - a soffire eh, il resto non me ne frega un c....!"

Mancanza di prove

Inizialmente però, a tutto il marasma scatenatosi in rete non era seguito alcun provvedimento disciplinare nei confronti di Buffon da parte del Giudice sportivo. La motivazione? Una semplice mancanza di prove, visto che la Procura federale non aveva di fatto raccolto potuto raccagliere alcun materiale per approfondire l'accaduto. A sua discolpa la Procura federale aveva dichiarato che l'infelice espressione del portiere messo in campo da Pirlo era stata coperta da un altro audio, il che rendeva impossibile la segnalazione.

Qualcosa è cambiato

Oggi, però, qualcosa sembra essere cambiato e puntuale è arrivata la nota della Figc che deferisce Buffon al Tribunale federale nazionale. Domani, comunque Buffon dovrebbe partire da titolare nella sfida di Coppa Italia contro la Spal.


Tags: juventus buffon Figc

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE