Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 5 Dicembre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Bonucci spiega perché lui e Chiellini sono ancora leader

29/09/2021 10:11

Bonucci spiega perché lui e Chiellini sono ancora leader |  Sport e Vai

Una lunga intervista a The Athletic nel giorno della rivincita con gli inglesi: Juve-Chelsea non è Italia-Inghilterra (tanto più che Jorginho è dall'altra parte) ma Leo Bonucci torna all'Europeo vinto a Wembley e ricorda

Li guardavamo con sfida, come dire ‘oggi vi facciamo vedere noi’ prima della partita ho fatto il discorso alla squadra dicendo che se eravamo arrivati fino a li era per lo spirito di gruppo la voglia di sacrificarsi e perché non avevamo mai sentito la pressione di dover dimostrare qualcosa. Al contrario la pressione era sulle spalle degli inglesi...Tra primo e secondo tempo eravamo tutti consapevoli che l’avremmo portata a casa e che un gol l’avremmo fatto. Quando ho segnato credevamo di poterla vincere prima dei rigori.

Quel motto di superbia, "it's coming home" ha motivato ulteriormente gli azzurri

Non bisogna mai dire che tu sei più di qualcun altro. Devi metterti sempre a pari livello, profilo basso e nel momento giusto colpire. Quello che abbiamo fatto noi. Non abbiamo mai detto lo vinceremo ma che ci mancava quel centimetro per arrivare in fondo e portare a casa il risultato non abbiamo mai fatto i presuntuosi, siamo rimasti umili ed ha fatto la differenza.

Poi un elogio speciale a  Chiellini



Mi ha colpito la serenità mentale di Chiellini che ha giocato col sorriso…ho visto solo un giocatore così, Ronaldinho, un trequartista non un difensore. Ha capito che questo europeo se lo doveva giocare con serenità, era l’ultima possibilità di giocare questa competizione, si è detto che l’unico modo era giocare con serenità e noi dovevamo trasmettere la stessa cosa ai giovani. Nel pulman c’era musica, si rideva e scherzava. Poi nel momento giusto i leader più carismatici come me o Sirigu mettevano una riga. Ok, da ora non si scherza più. Da quando l’arbitro fischia tutti devono dare tutto. Non c’è più tempo per ridere e scherzare. Io a 34 anni e Giorgio a 37 sappiamo gestire la partita. Nei giovani non succede. Non hanno l’esperienza per farlo ma sapevano che su di noi potevano sempre contare per ridere e scherzare ma poi bisogna lottare insieme dall’inizio alla fine ed è quello il segreto che ci ha portato a voler stare sempre di più insieme.


Tags: Chiellini europeo bonucci

Articoli Correlati