Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 22 Settembre 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Benatia: La verità sul mio ritorno alla Juve e cosa successe a Cardiff

29/08/2019 11:35

Benatia: La verità sul mio ritorno alla Juve e cosa successe a Cardiff |  Sport e Vai

"Era vero che la Juve mi aveva cercato per farmi tornare". In un'intervista a TuttoJuve e Radio Bianconera Mehdi Benatia rivela un retroscena relativo allo scorso mercato invernale "Quelal vocie era veritiera. Ho parlato con il direttore Fabio Paratici, che mi aveva chiesto la disponibilità a vestire nuovamente la maglia della Juventus, ovviamente il mio problema non era né con lo spogliatoio né con la società bensì con Allegri che mi faceva giocare molto poco rispetto a quanto mi aveva inizialmente detto. La Juve stava cercando un difensore e non era sicura di poter prendere de Ligt, io ho risposto di star bene qui in Qatar e che non avevo fatto questa scelta per tornare indietro cinque mesi dopo ma ho anche detto, parlando con Fabio, che se c'era bisogno potevamo risentirci e vedere insieme quel che si poteva fare. Dopo, sono riusciti a prendere il difensore e per fortuna non ho dovuto prendere una decisione". Difficile che le strade potranno incontrarsi di nuovo in futuro: "La disponibilità, da parte mia, c'è sempre. Una mano alla Juventus, che sia oggi oppure sarà domani, la posso dare nuovamente, ho cercato di dimenticare in fretta gli ultimi cinque mesi trascorsi alla Juve perché, per me, sono stati momenti brutti". Sulla Juve di Sarri il difensore dice: "I miei ex compagni mi raccontano che ha una idea chiara di gioco e insiste molto sul pressing e sul possesso palla. Sta rifacendo quanto fatto con gli azzurri. Ora ha davvero dei grandi campioni, perché il bel gioco ti fa vincere le partite ma quando hai giocatori come Cristiano, Mire, Blaise, Dybala, Higuain, Douglas, Bonucci, Chiellini - e tutti gli altri - che sono tra i più forti d'Europa. Se a loro aggiungi anche questa idea, puoi vincere". Dopo un ricordo sulla celebre finale di Cardiff persa col Real ("Ho letto, nei giorni successivi, di problemi tra di noi accaduti durante l'intervallo tra il primo e il secondo tempo, una cosa assolutamente non vera che smentisco categoricamente. Non è successo nulla con nessuno all'interno dello spogliatoio, ricordo i miei compagni che erano molto stanchi perché avevano fatto una grande prima frazione") Benatia parla di de Ligt: "L'ho visto tante volte giocare nell'Ajax, sicuramente giocare in Olanda non è la stessa cosa del farlo in Italia perché gli avversari sono diversi ma sono a conoscenza di come lavora la Juventus: per cui, se ha deciso di investire tanti soldi significa che è un gran giocatore, toccherà a questo ragazzo cercare di conquistare queste sfide e dimostrare che la Juve non si è sbagliata ad acquistarlo, ma non è che se non gioca 40/50 incontri l'anno a questa età è una catastrofe". Ultima riflessione su Dybala: "Ho parlato con Paulo, anche di recente, per me è una grandissima persona ed è un talento fantastico.  Io sono convinto che ha i mezzi per diventare uno dei più forti al mondo, bisognerà capire dove inserirlo perché Sarri gioca con il 4-3-3 e lui è un numero 10. Quello sì, ma con la tecnica che ha basta trovare il giusto equilibrio".


Tags: juventus benatia sarri

Articoli Correlati