Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 8 Agosto 2022
SEGUI SPORTEVAI SU

Barella: Vi spiego perchè il mio idolo è sempre stato Stankovic

24/07/2019 08:38

Barella: Vi spiego perchè il mio idolo è sempre stato Stankovic |  Sport e Vai

"Il mio idolo era Stankovic perché ho sempre cercato di interpretare il ruolo come lui, ovvero in campo non esistono amichevoli e si va a 100 all'ora, senza risparmiarsi mai. Stankovic poi aggiungeva a queste caratteristiche anche un gran tiro da fuori, un qualcosa che gli ho sempre invidiato". Niccolò Barella si racconta al Corriere dello sport. Il centrocampista dell'Inter ha spiegato perchè ha voluto a tutti i costi i nerazzurri: "La società mi ha voluto fortemente e io ho voluto l'Inter allo stesso modo. Aspettavo questo momento da tanto e finalmente è arrivato. C'è stata una trattativa tra il Cagliari e la Roma e il presidente Giulini ha detto che era d'accordo con i giallorossi, ma io avevo parlato chiaro con lui e gli avevo detto che, se non fosse riuscito a trovare un'intesa con l'Inter, sarei restato a Cagliari. Non dovevo mica scappare da casa mia: non ci sarebbe stato nessun problema a rimanere. Io ero tranquillissimo e non avevo nessuna fretta. Per fortuna alla fine le due società hanno firmato".  L'obiettivo è quello di tutti gli interisti: "Conte è un vincente e tutti vogliamo vincere. La logica dice che bisogna migliorare il piazzamento della stagione scorsa, ma quando hai un allenatore come lui, l'obiettivo è vincere. La Juve? E’ una grande squadra e ha un organico importante, ma anche per loro non sarà tutto facile perché hanno un nuovo tecnico che porterà idee diverse rispetto al passato. Noi terremo il loro passo. Personalmente voglio riuscire a fare ancora più gol perché lo scorso anno ho firmato solo una rete, ma ho colpito 5 pali. Un po' sfortunato lo sono stato. Spero di dare una mano all'Inter non solo con la corsa, ma anche con i gol".


Tags: inter Stankovic barella

Articoli Correlati