Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 9 Maggio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Ancelotti, turnover anche in sala stampa ma c'è un motivo

11/11/2018 13:47

Ancelotti, turnover anche in sala stampa ma c'è un motivo |  Sport e Vai

Turnazione ridotta in campo, giacchè stavolta ci sono state poche (ma comunque sempre presenti) variazioni rispetto alla squadra tipo, ma turnover applicato in sala stampa stavolta per Ancelotti. Se la formazione scesa in campo col Genoa ieri sera non presentava la consueta rivoluzione cui aveva abituato dall'inizio della stagione, il tecnico azzurro ha...sostituito se stesso nel dopo-gara, al momento delle interviste. A parlare con tv e giornali si è presentato il suo vice, il figlio Davide. Ufficialmente per dare spazio anche a lui, che lavora nell'ombra e meritava i riflettori ma ci sono anche altre ragioni. Innanzitutto Ancelotti aveva incontrato i cronisti già tre volte in settimana: lunedì, alla vigilia della gara col Psg, martedì nel post-partita di Champions e sabato alla vigilia della gara col Genoa più un'intervista trasmessa giovedì da Dazn (ma registrata la settimana prima). Al tecnico azzurro non piacciono le sovra-esposizioni, tant'è che spesso, quando ci sono stati i turni infrasettimanali, ha evitato la conferenza del sabato pre-campionato. Non ci fosse stata la sosta, probabilmente anche prima della gara di Marassi avrebbe saltato l'appuntamento con i tifosi. Non è però questa l'unica ragione per la quale ieri sera ha lasciato il proscenio al figlio. Durante la partita l'allenatore partenopeo è apparso nervosissimo: non ha praticamente esultato neanche al gol del pari di Fabian Ruiz. Per lui la partita andava sospesa su quel campo inzuppato e più di una volta l'ha fatto notare al quarto uomo. A fine gara dunque la decisione di sbollire la rabbia (nonostante la gioia per la vittoria). Una mezza ammissione è arrivata in sala stampa anche da Davide Ancelotti: "Diciamo che a un certo punto tutte e due le squadra hanno visto che era difficile giocare. Poi l’arbitro ha preso la decisione di giocare ed e lì che si è vista la differenza. Questa squadra fa la differenza a livello di gruppo, è capace di unirsi nelle difficoltà. Non era facile tornare dentro, poi uscire di nuovo". Poi un'analisi della gara: “c'erano tante difficoltà da superare e lo abbiamo fatto benissimo. Abbiamo una rosa molto disomogenea per caratteristiche e questa è la nostra forza, abbiamo la capacità di fare le cose insieme ed è un valore molto importante per una squadra di calcio e lo abbiamo visto anche stasera. Io al posto di Papà? Sono venuto per farlo riposare un po', ormai ha una certa età. Nel secondo tempo abbiamo fatto la differenza cambiando modo di giocare viste le difficoltà. Abbiamo deciso tutti insieme e la forza della squadra è che se si decide di fare una cosa, poi tutti la fanno nel modo giusto. I cambi non è la prima volta che ci danno qualcosa in più, quando tutti sono coinvolti è normale poi che possano darti di più".

Stefano Grandi


Tags: napoli ancelotti figlio

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE