Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 30 Luglio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Nba: Impresa dei Lakers con Oklahoma, Miami ko

10/03/2014 09:14

Nba: Impresa dei Lakers con Oklahoma, Miami ko |  Sport e Vai

Arriva da Los Angeles la sorpresa della notte in Nba: i Lakers hanno messo ko per 114-110 il miglior team di Ovest, Oklahoma City. Contro ogni pronostico i giallo viola, cui ha giovato evidentemente il prolungamento di contratto a Mike D’Antoni per altri due anni, hanno dato spettacolo trovando l’uomo decisivo in Jodie Meeks (42 punti con 6/11 da 3 e 14/14 nei liberi). L’ultimo giocatore dei Lakers – Bryant a parte – a realizzare 42 punti in una gara era stato Bynum nel 2009. Ad Oklahoma non sono state sufficienti le prove di Durant (27 puinti, 10 rimbalzi e 12 assist, terza tripla-doppia della stagione), di Ibaka (21 punti e 15 rimbalzi) e di Westbrook (20 punti ma anche troppi falli). Nei due minuti di finali sette degli 11 punti complessivi di Bazemore hanno assicurato il successo ai californiani. L’altra grande impresa della giornata l’hanno firmata i Bulls che hanno inflitto una clamorosa sconfitta a Miami per 95-88 nell’extratime. Gli Heat hanno pagato la serata no di Lebron James, che dopo l’exploit dei 61 punti sta inanellando gare deludenti. La stella di Miami ha tirato con medie al di sotto del suo standard (8/23 da 2, un solo tiro da 3 centrato, nessun libero) mentre dall’altra parte Noah e Butler sono stati strepitosi. Un’altra grande sotto choc è Indiana messa al tappeto per la quarta volta di fila: i Pacers, nonostante i 27 punti di George, infatti hanno perso in trasferta per 105-94 contro i Mavericks dove hanno brillato Ellis (20), Harris (20) e il solito Nowitzki (14). A trascinare i Raptors al successo esterno con i Timberwolves per 111-104 è stato invece Kyle Lowry, autore della sua miglior prestazione stagionale con una tripla-doppia (20 punti, 12 rimbalzi e 11 assist) rendendo vane per Minnesota le prove di Kevin Love (26 punti, 11 rimbalzi e 9 assist) e di Martin (20 punti). Grazie a 15 punti (su 27 complessivi) realizzati nell’ultimo quarto dalla riserva Marcus Thornton i Nets hanno superato i Kings per 104-89, conquistando il settimo successo nelle ultime 10 gare. Bene anche Johnson (18) e Anderson (11) mentre nei Kings, al secondo ko di fila, ha brillato il pivot DeMarcus Cousins con 28 punti e 20 rimbalzi. Quinta vittoria di fila per i Rockets che hanno battuto Portland per 118-113 ma c’è voluta tanta fatica e il ricorso al supplementare. Decisivo James Harden con 41 punti, 10 rimbalzi e 6 assist. Proprio un suo tiro da 3 a 8” dalla sirena ha portato i suoi all’over-time dove Portland ha pagato l’uscita per falli di Lillard. Seconda vittoria di fila per i Celtic che hanno superato 118-111 i Pistons grazie a una super-prova di Rondo, autore tra l’atro di 18 assist (record stagionale) e di Green (27 punti). Per i Pistons è il terzo ko di fila. Supplementari decisivi anche nella vittoria dei Pelicans – al terzo successo di fila -  su Denver per 111-107 con una prestazione eccellente di Anthony Davis (32 punti, 17 rimbalzi). Nei Nuggets bene Faried (22 punti e 14 rimbalzi). Infine vittoria di Golden State su Phoenix per 113-107. Ottima la gara di Curry che ha dato il la alla rimonta concretizzatasi nel terzo quarto con un parziale di 23-4. I Suns per la prima volta da un mese sono scivolati fuori dalla zona playoff. Questi i risultati:

Chicago Bulls-Miami Heat 95-88 (dts)

Los Angeles Lakers-Oklahoma City Thunder 114-110

 New Orleans Pelicans-Denver Nuggets 111-107 (dts)

 Boston Celtics-Detroit Pistons 118-111

Brooklyn Nets-Sacramento Kings 104-89

Houston Rockets-Portland Trail Blazers 118-113 (dts)

Minnesota Timberwolves-Toronto Raptors 104-111

 Dallas Mavericks-Indiana Pacers 105-94

 Golden State Warriors-Phoenix Suns 113-107.


Tags: bryant lakers indiana phoenix lebron james miami suns pacers love ibaka harden NBA

Articoli Correlati