Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 20 Giugno 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

NBA: Bryant nel club dei 32mila punti, ora può superare Jordan

19/11/2014 10:03

NBA: Bryant nel club dei 32mila punti, ora può superare Jordan  |  Sport e Vai

Era prevedibile che il disastroso avvio di stagione dei Los Angeles Lakers fosse addebitato in gran parte a lui, Kobe Bryant, e al fatto che, dopo l’infortunio della scorsa stagione, non sia ancora riuscito a tornare ai suoi livelli. Questa notte, però, il “Black Mamba” ha fatto vedere di avere ancora molte cartucce da sparare. Il 24 gialloviola, infatti, ha condotto i Lakers alla vittoria in casa degli Atlanta Hawks realizzando 28 punti e tagliando così il traguardo dei 32mila punti realizzati in carriera: è il quarto giocatore nella storia dell’NBA a riuscirci. Davanti a lui, ora, Bryant ha un certo Michael Jordan, lontano appena 291 punti (il primo è Kareem Abdul-Jabbar a oltre 38mila, seguito da Karl Malone): siamo sicuri che, ora che sembra aver ingranato, non impiegherà moltissimo a superare una leggenda come The Air.  Nonostante Bryant, il 114-109 dei Lakers è stato piuttosto sofferto: nel finale Pero Antic ha mancato la tripla che avrebbe mandato la gara ai supplementari, consentendo poi a Jordan Hill di infilare dalla lunetta i due liberi che hanno chiuso il match.

KNICKS ANCORA K.O. Se i Lakers sorridono, i New York Knicks e gli Oklahoma City Thunder continuano a piangere. La squadra della Grande Mela, infatti, esce sconfitta 117-113 a Milwaukee: il punteggio non deve ingannare, nel secondo quarto i Bucks volano a +17 e solo nel finale i Knicks, ancora privi di Andrea Bargnani, riescono a ridurre le distanze. Ilyasova il migliore in campo con 20 punti ed un notevole 8/10 dal campo.

OKLAHOMA SENZA PUNTI. Quanto ai Thunder, le assenze contemporanee di Kevind Durant e Russell Westbrook si confermano impossibili da colmare per il team di Scott Brooks, che rimediano un pesante 98-81 sul parquet degli Utah Jazz. Enes Kanter, 16 punti e 15 rimbalzi, domina sotto le plance, ma un grosso contributo lo fornisce anche Alec Burks, con 20 punti e 14 rimbalzi. Le statistiche di Serge Ibaka, 6 punti con 2/13 dal campo, fotografano bene la gara dei Thunder.

IL VOLO DEI PELICANS. Continuano a veleggiare in acque tranquille, invece, i New Orleans Pelicans, trascinati sul campo dei Sacramento Kings, ancora una volta, da un Anthony Davis in formato All Star Game: il match del numero 23 va oltre i 28 punti e 9 rimbalzi conquistati. Considerevole anche l’apporto di Ryan Anderson (22 punti), mentre ai Kings non basta la serata da 24 punti e 17 rimbalzi di DeMarcus Cousins.


Tags: los angeles lakers bryant knicks punti bucks thunder michael jordan oklahoma thunder jazz

Articoli Correlati