Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 28 Maggio 2024
SEGUI SPORTEVAI SU

Giro d'Italia 2014, si parte! Basso, Evans e Rodriguez contro Quintana

09/05/2014 10:08

Giro d'Italia 2014, si parte! Basso, Evans e Rodriguez contro Quintana |  Sport e Vai

Giro d'Italia

Prenderà il via questa sera con una conometro a squadre il Giro d'Italia 2014. Si parte dell'Irlanda, oramai non più una novità per Giro e Tour cominciare dall'estero per un ciclismo sempre più cosmopolita. Ampio è infatti il ventaglio dei favoriti per la vittoria finale anche se uno solo sembra essere l'uomo da battere: il colombiano Nairo Quintana della Movistar.

I FAVORITI. Non ci saranno i big delle corse a tappe, tutti concentrati sul Tour da Froome a Contador. Con loro vorrà battagliare a luglio anche Vincenzo Nibali che non difenderà la maglia rosa vinta lo scorso anno. Ecco che il favorito è dunque Nairo Quintana, talentuoso colombiano della Movistar che lo scorso anno sorprese tutti chiudendo al secondo posto il Tour de France. Gli avversari: lo spagnolo Purito Rodriguez, che ha perso da Hesjedal il Giro 2012 nella crono finale, ed è stato 3° al Tour 2013, anche se non sembra al meglio. L’australiano Evans, a 37 anni, può dare le ultime fiammate come ha fatto al Giro del Trentino e poi il colombiano Uran (2° nel 2013).  Proverrano a sorprendere il croato Kiserlovski della Trek, il polacco Majka della Tikoff, già positivo l'anno scorso, e il duo della Garmin, l'irlandese Daniel Martin e il canadese Ryder Hesjedal, maglia rosa 2012. Speranze italiane nelle gambe "esperte" di Ivan Basso e Michele Scarponi. Nelle volate Kittel, Bouhanni e Farrar sono una spanna sopra gli altri, Petacchi l'usato sicuro.

LE SALITE. A decidere l’esito della corsa saranno le montagne: 10 tappe in altura, equamente divise tra media e alta montagna. Torna lo Stelvio (Cima Coppi 2014), dopo la cancellazione dello scorso anno, ma a decidere il Giro saranno con tutta probabilità la cronoscalata del Grappa e lo Zoncolan, posto al penultimo giorno di corsa prima della passerella a Trieste.

LA PRIMA TAPPA. Si comincia con una cronometro a squadre da Belfast, 21,7 chilometri piuttosto lineari che assegneranno la prima maglia rosa. Per l’11esima volta nella sua storia, il Giro d’Italia partirà al di fuori dei confini nazionali. La Orica GreenEDGE parte con i favori assoluti del pronostico, pronta a confermarsi in uno dei suoi esercizi preferiti. Sono attese ad una prova di alto livello soprattutto Movistar e BMC, senza sottovalutare la Sky.

BUON GIRO D'ITALIA A TUTTI!


Tags: cadel evans vincenzo nibali alberto contador ivan basso tappe fabian cancellara mark cavendish joaquin rodriguez damiano cunego bradley wiggins taylor phinney elia viviani Rigoberto Urán Moreno Moser Ryder Hesjedal thomas de gendt vajont Giro d'Italia

Articoli Correlati