Serie A
9a Giornata

Atalanta Atalanta nd

Bologna Bologna

Benevento Benevento nd

Fiorentina Fiorentina

Chievo Chievo nd

Hellas Verona Hellas Verona

Lazio Lazio nd

Cagliari Cagliari

Milan Milan nd

Genoa Genoa

Napoli Napoli nd

Inter Inter

Sampdoria Sampdoria 5

Crotone Crotone 0

Spal Spal nd

Sassuolo Sassuolo

Torino Torino nd

Roma Roma

Udinese Udinese nd

Juventus Juventus

Serie B
10a Giornata

Bari Bari 4

Cittadella Cittadella 2

Cesena Cesena 3

Foggia Foggia 3

Cremonese Cremonese 2

Brescia Brescia 0

Palermo Palermo 0

Novara Novara 2

Parma Parma 3

Virtus Entella Virtus Entella 1

Pescara Pescara 2

Avellino Avellino 1

Pro Vercelli Pro Vercelli 0

Carpi Carpi 0

Salernitana Salernitana 1

Frosinone Frosinone 1

Spezia Spezia 4

Perugia Perugia 2

Ternana Ternana 1

Ascoli Ascoli 1

Venezia Venezia 1

Empoli Empoli 0

Serie B
11a Giornata

Ascoli Ascoli nd

Spezia Spezia

Avellino Avellino nd

Pro Vercelli Pro Vercelli

Brescia Brescia nd

Bari Bari

Carpi Carpi nd

Palermo Palermo

Cittadella Cittadella nd

Venezia Venezia

Empoli Empoli nd

Pescara Pescara

Foggia Foggia nd

Parma Parma

Frosinone Frosinone nd

Ternana Ternana

Novara Novara nd

Salernitana Salernitana

Perugia Perugia nd

Cesena Cesena

Virtus Entella Virtus Entella nd

Cremonese Cremonese

 Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 22 Ottobre 2017
SEGUI SPORTEVAI SU

Wawrinka in lacrime, Federer: Non è il primo a chiamarmi str...

20/03/2017 09:14

Wawrinka in lacrime, Federer: Non è il primo a chiamarmi str... |  Sport e Vai

La favola continua: dopo sei mesi di stop, a 35 anni e 7 mesi Federer è tornato a vincere Australian Open e Indian Wells nello stesso anno, cosa che non succedeva dal lontano 2006, quando di anni ne aveva 24 ed il primo ad essere sorpreso è proprio King Roger. "A novembre-dicembre, ci siamo riuniti con tutto il team per parlare degli obiettivi di questa stagione. Volevamo fissarci degli obiettivi, e essere in top 8 dopo Wimbledon era uno di questi, ora bisogna rivedere gli obiettivi ora e dire, da dove si riparte? Perché vincere in Australia e ad Indian Wells non rientrava nei nostri piani. Quindi ora è molto importante riposare al massimo. Spero di andare più in fondo possibile a Miami. Poi a fine Miami decideremo cosa fare per la stagione su terra battuta e penseremo agli obiettivi perché sono sicuramente diversi rispetto all'inizio." Qualche suggerimento per battere Wawrinka l'ha avuto:"Non ho dovuto cambiare di molto il mio gioco rispetto ai match precedenti, il che mi ha aiutato in finale. Poi ho anche parlato con Severin Luthi, e mi ha dato dei buoni consigli perché ovviamente conosce bene Stan. Un grande inizio di stagione per me. L'anno scorso non avevo vinto alcun titolo, non penso di aver giocato una finale a parte Brisbane. Questo cambiamento è significativo, bellissimo. Giocando meno tornei io gioco con più pressione- La mia programmazione deve essere congeniale non solo a me come giocatore ma anche a Mirka e ai miei figli, in modo che non debba chiedere loro uno sforzo troppo importante. Il pianto di Wawrinka? Quando si vince o si perde, a volte è più forte di te. Mi piace vederlo e penso che anche ai fans piaccia vedere quanto i giocatori ci tengano alla vittoria o alle sconfitte. Allo stesso tempo, penso che Stan possa essere molto orgoglioso di come si è impegnato qui e di come ha iniziato l'anno. Ha giocato alla grande in un torneo dove aveva fatto fatica in passato. Se è la prima volta che mi danno dello str... per scherzo? No, è successo molte volte. Ecco perché lo prendo come un complimento. Non ci sono sempre le telecamere e quindi a volte sono stato chiamato str.... Molto spesso in effetti. In campo è la prima volta, ma va bene così.". Poi tocca a Wawrinka che spiega i motivi delle lacrime: "Forse per la tensione accumulata nelle ultime settimane. È una dura sconfitta. Da un lato sono contento di essere arrivato in finale. È un grande risultato, ma si vuole sempre fare di più e perdere una finale non è mai semplice da digerire. Ho avuto anche delle settimane post Australian Open dure perché ero infortunato. Ad ogni modo sono contento di esser tornato a questo livello così velocemente. Vedere Roger al top alla sua età è sicuramente incoraggiante per me che compirò 32 anni tra qualche giorno. È dura perdere contro di lui, ma siamo abituati a perderci visto che è il miglior giocatore di sempre. È un giocatore complicato da affrontare per il gioco che ho perché gioca in maniera rapida e non ti fa sentire a tuo agio. È semplicemente straordinario. Gioca così bene, tutto sembra perfetto. Si muove straordinariamente bene. Fa tutto quello che si può fare su un campo da tennis."


Tags: federer indian wells Wawrinka

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE