Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 21 Settembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Us Open, Federer ko: Milllman: Non mi rendo conto di ciò che ho fatto

04/09/2018 08:49

Us Open, Federer ko: Milllman: Non mi rendo conto di ciò che ho fatto |  Sport e Vai

Clamorosa sorpresa negli ottavi di finale degli US Open: lo svizzero Roger Federer, numero 2 del mondo e del seeding, è stato eliminato dall’australiano John Millman, numero 55 Atp, nel match che chiudeva il programma sull'Arthur Ashe Stadium: 36 75 76(7) 76 (3) lo score, dopo 3 ore e 34 minuti di gioco in favore del 29enne di Brisbane, per la prima volta alla seconda settimana di uno Slam. Per il 37enne campione di Basilea, vincitore di 20 titoli Major, un'altra delusione dopo il ko nei quarti di finale a Wimbledon. Solo un'altra volta in carriera il fuoriclasse elvetico aveva perso con un giocatore fuori dai primi 50 del ranking dopo essersi aggiudicato il primo set: era accaduto contro l'ucraino Sergiy Stakhovsky a Wimbledon nel 2013.
MILLMAN: "MI SONO DETTO DI LOTTARE SU OGNI PALLA" - "Ancora non mi rendo conto di quel che ho fatto, ho talmente rispetto per Roger e tutto quel che ha ottenuto. E' uno dei miei idoli, certo oggi non era in una delle sue giornate migliori e io ho potuto approfittare del fatto che lui era quasi senza servizio. Ho cercato di controllare il controllabile, ed è quel che mi sono detto prima di scendere in campo. L'unica cosa che posso controllare è il lottare su ogni punto, quello che ho sempre fatto", le prime parole di Millman, quasi incredulo, destinato ad entrare per la prima volta tra i top-40 del ranking a prescindere dal risultato nei quarti contro Novak Djokovic, contro il quale nell'unico precedente ha raccolto tre game, quest'anno sull'erba di Eastbourne, Davvero un exploit a sensazione per l'australiano che nel febbraio scorso si è sottoposto a un intervento all'inguine e in precedenza è stato operato due volte alla spalla. "Ad essere sincero le mie aspettative arrivando a questo torneo erano piuttosto basse. E quando mi sono allenato con Andy Murray sull'Arthur Ashe prima dell'inizio degli US Open ho pensato che sarebbe stata la mia prima e unica volta su questo campo...”.


Tags: federer major us open

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE