Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 9 Dicembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Niente più Federer Arena? A rischio l'intitolazione della St.Jakobshalle

08/02/2018 09:00

Niente più Federer Arena? A rischio l'intitolazione della St.Jakobshalle |  Sport e Vai

A Rod Laver hanno intitolato uno stadio. Per ora, a me hanno regalato una mucca”. Roger Federer scherzava così, alludendo a Juliette (la mucca avuta in omaggio nel 2003 dal torneo di Gstaad), quando gli chiedevano notizie sulla possibile intitolazione di un campo, un impianto, un palazzetto. La questione è tornata alla ribalta in questi giorni per la curiosa – e impopolare – presa di posizione della città di Basilea. Da anni si parla della possibilità di intitolargli qualcosa nella sua città natale. La scelta è ricaduta sulla St Jakobshalle, dove si gioca il locale ATP 500. È dal 2009 che si parla di rinominare l'impianto, denominandolo “Roger Federer Arena”. L'inaugurazione avrebbe dovuto avvenire nel 2018, a ristrutturazione ultimata. Tra l'altro, molti avevano pensato che proprio Basilea 2018 avrebbe segnato il ritiro agonistico dello svizzero ma secondo Conradin Cramer, assessore allo sport, non ci sarà nessuna intitolazione a Federer. L'idea aveva avuto nuovo impulso dopo il trionfo all'Australian Open. Detto che a Basilea e in tutto il cantone è vietato intitolare una via a un personaggio vivente, non esiste una regolamentazione per gli edifici. Rinominare la St. Jakobshalle richiederebbe un ampio sostegno politico” ha detto Cramer, a rischio di mettersi contro l'opinione pubblica. A suo dire, proporre l'intitolazione a Federer potrebbe riscuotere scarso successo o addirittura portare a una decisione negativa. “E Federer non lo meriterebbe. Comunque la regione ha già manifestato la sua gratitudine: di recente gli hanno conferito la laurea ad honorem presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Basilea”. Di diverso avviso la consigliera Martina Bernasconi, tra i più accesi sostenitori dell'idea. “Roger è la persona più famosa della ragione. Rinominare il palazzetto sarebbe un guadagno per tutti, perché si attirerebbe molta gente a Basilea. Sono convinta che se Federer fosse di Zurigo, avrebbero già fatto qualcosa da tempo”. La stampa svizzera ha dunque avanzato un'altra tesi: secondo alcune indiscrezioni sarebbero in corso discussioni per sponsorizzare il palazzetto, come accade per tanti impianti sportivi: i diritti di denominazione della St. Jakobshalle potrebbero fruttare tra i 500.000 franchi e il milione all'anno.


Tags: basilea federer città

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE