Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 16 Agosto 2017
SEGUI SPORTEVAI SU

Federer: Montreal ha un'anima, mio centrale preferito dopo Wimbledon

07/08/2017 16:57

Federer: Montreal ha un'anima, mio centrale preferito dopo Wimbledon |  Sport e Vai

Comincia nel ‘1000’ di Montreal la caccia di Rafael Nadal al numero 1 della classifica mondiale. Nel caso raggiunga le semifinali alla ‘Rogers Cup’, sul cemento canadese, il mancino spagnolo scalzerebbe dal trono Andy Murray, tornando in vetta al ranking dopo oltre tre anni (il maiorchino ha occupato la prima poltrona per l’ultima volta nel luglio 2014). Ma il 31enne di Manacor, che nell’ambito degli eventi collaterali del torneo ha scambiato qualche palleggio con Dominic Thiem sulla torre dello Stadio Olimpico (la più alta del mondo tra quelle inclinate), preferisce non guardare troppo avanti. “Non ci sto ancora pensando, sono concentrato sul prepararmi nel miglior modo possibile per questo appuntamento” - ha spiegato Rafa nella tradizionale conferenza stampa pre-torneo -. "Sarà importante giocare bene come ho fatto nella prima parte della stagione, se riuscirò a far sì che questo accada allora spero di avere delle possibilità di ottenere un buon risultato”. La storica rivalità con Roger Federer, 36 anni domani, continua a tenere banco. “All’inizio della mia carriera c’erano Andy Roddick, Lleyton Hewitt e tanti altri buoni giocatori, tra cui un certo Roger Federer, mentre un po’ dopo sono arrivati Novak Djokovic ed Andy Murray. E’ già passato tanto tempo, troppo…” - dice scherzando Nadal, numero uno del tabellone a Montreal - “L’unica grande differenza è che siamo più vecchi. Nell’ultimo anno e mezzo sta emergendo una nuova generazione di buoni giocatori, che ha aumentato il numero di top player, ma questo non è che lo sport in generale. Io e Roger? Noi amiamo quello che facciamo, ci appassiona competere e giocare a tennis, e questo ci aiuta ad essere professionali e fare le cose giuste dentro e fuori dal campo. E quando sei in salute, è molto più facile continuare a lungo a giocare. L’aspetto mentale non è così complesso se ami lo sport. Noi siamo privilegiati nel fare come lavoro una delle cose che più ci appassiona”.

FEDERER: “GRAN ENTUSIASMO DEI TIFOSI E IL CENTRALE HA UN’ANIMA” - Proprio Federer occupa la seconda testa di serie, ed era dal 2011 che le due icone del tennis non figuravano ai primi due posti del seeding in un ‘1000’. Il fuoriclasse elvetico è stato accolto con eccezionale calore dal pubblico di Montreal, dove in questo caso si è presentato senza famiglia al seguito. “Quando ho saltato il torneo è capitato più spesso che fosse a Montreal, e anche quando ho giocato, non l’ho sempre fatto al meglio” – ha ricordato King Roger, che ha vinto due volte ma a Toronto – “Ad esempio nel 2009 fu il mio primo viaggio con le bambine, che erano nate qualche settimana prima. In questo caso sarà per me tutto molto più tranquillo, e cercherò di riposarmi per quanto possibile. Il centrale di Montreal è il mio preferito dopo quello di Wimbledon: è un luogo che ha un’anima, è leggermente asimmetrico, e per quello diverso dagli altri. La gente poi vive con grande entusiasmo l’evento, per cui spero di poter giocare diversi match durante la settimana". Per la prima volta dal 2011 in un torneo Masters 1000, lui e Rafael Nadal sono le prime due teste di serie in una seconda parte di stagione orfana di Novak Djokovic e Stan Wawrinka, che torneranno nel 2018, e al momento di Andy Murray: "Spero che non ci siano più giocatori assenti nella seconda parte. Novak e ora Stan, che forse ha bisogno di operarsi. Anche Cilic ed Andy. Spero che quando torneranno, saranno in ottima forma. Non è bello da vedere, ma quando prendi alcuni mesi di pausa a metà di una cartiera lunga 15-20 anni, non è poi così tanto. A volte non avere scelta rende le coset più facili. Si tratta di rimanere positivo in questi momenti difficili. Do a tutti questi ragazzi tutta la forza di cui hanno bisogno."


Tags: nadal federer montreal

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE