Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 19 Ottobre 2018
SEGUI SPORTEVAI SU

F1, Gp Germania: Vettel ko a casa sua, Hamilton vince e vola a +17

22/07/2018 15:58

F1, Gp Germania: Vettel ko a casa sua, Hamilton vince e vola a +17 |  Sport e Vai

L'omaggio a Marchionne nel giardino di casa. Questo sognava Sebastian Vettel nel Gp di Germania, nel giorno più triste dell'era-Ferrari per le condizioni gravissime dell'ex presidente. La pioggia e l'errore (clamoroso) umano però ci hanno messo lo zampino ed hanno cambiato la storia regalando il successo a uno strepitoso Hamilton, ora tornato leader del Mondiale. Prima che cambiasse le gomme e passasse a quelle da bagnato il tedesco – che stava dominando dal primo giro dopo la pole di ieri– su un punto lento (si correva a 40 km/h) ha perso il controllo in staccata al posteriore, è andato lungo sulla ghiaia, è andato a sbattere sul muro ed è stato costretto al ritiro. Pugni sul volante, lacrime, parolacce e tanta rabbia, perchè a tre curve c'era il pit-stop che l'avrebbe salvato. Vettel ha buttato al vento una vittoria che era già sua e la possibilità di allungare su Hamilton. Una maledizione per lui l'Hockenheim dove non ha mai vinto (una sola vittoria per lui in Germania, ma al Nurburgring). Tutto questo è successo a 14 giri dalla fine, quando i giochi sembravano fatti. E' iniziato invece un altro Gp con Hamilton che si è ritrovato primo d'incanto davanti a Bottas e Raikkonen. L'incognita del Gp sembrava legata solo alle possibilità di sorpasso del britannico, che dopo i problemi di ieri partiva 14esimo in griglia. Si era detto pessimista il campione del mondo che però dopo 8 giri era già ottavo, poi sesto dopo aver superato Sainz e Hulkenberg, poi quinto e apparentemente rassegnato quando era stato richiamato dalla Mercedes per cambiare le gomme prima che scoppiassero ma dopo l'incidente di Vettel rimesso clamorosamente in corsa al punto da decidere di evitare la sosta ai box approfittando della Safety Car. A 9 giri dalla fine le mosse decisive con Bottas che aggredisce Hamilton provando a soffiargli il primo posto prima di lasciar via libera al compagno di Mercedes, Raikkonen resta a ruota a provare un miracolo, tutti a guardare il cielo nella paura di nuova pioggia fitta. Poi la paura passa, Hamilton (che qui aveva vinto tre volte in precedenza, nel 2016, nel 2011 -al Nurgburgring - e nel 2008) regge con le gomme e va a trionfare, scavalcando nella classifica generale Vettel e portandosi a +17 sul rivale. Seconda piazza per Bottas per una clamorosa doppietta Mercedes (quando a 12 giri dalla fine c'erano due Ferrari in testa), terzo Raikkonen, quarto Verstappen poi Hulkenberg, Grosjean, Perez, Ocon, Ericsson e Hartley, 15esino Leclerc. Male Ricciardo, partito ultimo per i cambi alla power unit ma costretto al ritiro al 29esimo giro quando era riuscito a salire al sesto posto.

Stefano Grandi


Tags: hamilton vettel marchionne

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE