Serie A
38a Giornata

Cagliari Cagliari 1

Atalanta Atalanta 0

Chievo Chievo 1

Benevento Benevento 0

Udinese Udinese 1

Bologna Bologna 0

Napoli Napoli 2

Crotone Crotone 1

Milan Milan 5

Fiorentina Fiorentina 1

Juventus Juventus 2

Hellas Verona Hellas Verona 1

Lazio Lazio 2

Inter Inter 3

Sassuolo Sassuolo 0

Roma Roma 1

Spal Spal 3

Sampdoria Sampdoria 1

Genoa Genoa 1

Torino Torino 2

 Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 21 Maggio 2018
SEGUI SPORTEVAI SU

Test Sepang: Vinales il più veloce nel day-2, Valentino secondo

29/01/2018 14:07

Test Sepang: Vinales il più veloce nel day-2, Valentino secondo |  Sport e Vai

La seconda giornata di test all’International Circuit di Sepang si chiude con il primato di Maverick Viñales. Il pilota Movistar Yamaha MotoGP diventa il migliore della classifica generale scalzando Dani Pedrosa (Repsol Honda), ieri il più veloce e ora terzo. Ancora delle ottime prove per il compagno di box del talentuoso di Figueres: Valentino Rossi chiude al secondo posto a 0,035s. Ducati resta nella top 5 con Jorge Lorenzo (Ducati Team). Il caldo caratterizza l’apertura giornata e lo splendere del sole migliorerà poi le condizioni dell’asfalto, molto umido in alcune parti di tracciato. È il giorno dell'aerodinamica, i piloti Yamaha hanno migliorato i tempi con la novità portata in pista dai tester ieri e quasi tutte le scuderie lavoreranno sul ali e alettoni. Rossi è il primo a scendere sotto i 2:00s. Ancora positivo il secondo giorno del Dottore che, nella prima parte di giornata, ha anche vestito un casco con il disegno sole-luna che celebra il suo debutto nella piccola cilindrata, anno 1996. Sempre nelle prime posizioni e con un passo costantemente competitivo, a meno tredici dalla fine il pilota di Tavullia mette a referto il miglior tempo ed è il primo a battere il crono di Pedrosa, riferimento della combinata. Rossi, chiude come secondo, ma è ancora una giornata di soddisfazioni per il nove volte campione. Anche per Viñales un lunedì positivo, che inizia con un lavoro sul passo nelle ore più calde completando anche una distanza di gara. Come Rossi, il numero 25 prova una nuova carenatura con appendici aerodinamiche riscontrando sensazioni positive dal punto di vista della stabilità. Deciso nel tornare il migliore, qualche giro dopo il passaggio da primato di Rossi, il catalano segna il tempo più basso. Per Viñales anche il record di tornate della giornata: 66. La scuderia Repsol Honda prova una nuova carenatura e il lavoro del box HRC ormai è solo sulla moto 2018. Dopo il primato di Pedrosa nella giornata di apertura anche Marc Marquez entra tra i più veloci nella prima parte di prove. Per lui e per il veterano numero 26, ancora un programma che ha come base la regolazione della potenza e un impegno parallelo su motore ed elettronica. Allo scadere, il campione del mondo prova ad insidiare il primato dei piloti Yamaha ma al giro lanciato cade alla curva 2 mentre Pedrosa è l’unico tra i top rider a non migliorare il proprio passaggio di ieri. Lavoro simile del box LCR Honda, Takaaki Nakagami ieri è stato il rookie più veloce mentre Cal Crutchlow (settimo tempo) prova una nuova carenatura simile a quella portata in pista dai piloti Repsol. Il britannico comanda la classifica fino a chiudere come terzo a 0,08s.  In Ducati Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo (Ducati Team) hanno dimostrato una grande competitività anche nel secondo giorno. La nuova desmodromica è una moto migliorata nei punti ‘deboli’ del passato come ad esempio l’ingresso in curva. Il team più che satellite, invece, ha anche provato una nuova carenatura provvista di ‘ali’, molto simile a quella che costantemente usa il maiorchino che è il miglior ducatista di fine giornata: quarto a 0,143s dal primo; poi Miller, sorpresa di queste prove, quinto.


Tags: Valentino Rossi Yamaha vinales

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE