Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 30 Ottobre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Lo sfogo di Valentino: La moto è questa, e c'è da preoccuparsi

23/09/2018 17:08

Lo sfogo di Valentino: La moto è questa, e c'è da preoccuparsi |  Sport e Vai

"Nei prossimi test di Valencia in vista della moto del 2019 non so quello che succederà. Forse dovete chiederlo voi ai giapponesi. Storicamente la Yamaha portava la moto nuova già nei test di agosto di Brno, invece da due anni non arriva niente. Non so perchè, dovete provare a chiederlo voi ai giapponesi...". Valentino Rossi è nero come mai probabilmente nella sua carriera. L'ottavo posto strappato rincorrendo dalle posizioni di retrovie ad Aragon è uno schiaffo duro da incassare: "Ieri è stata la giornata più difficile del weekend. Abbiamo fatto alcune modifiche alla moto, ma facevo ancora più fatica fin dalla mattina, così mi sono un po' rassegnato. E' stato un errore, se avessi continuato a fare il mio lavoro magari riuscivo a fare il mio giro in Q1, non entravo in Q2 ma magari riuscivo a partire una fila davanti e oggi potevo arrivare una o due posizioni davanti. Invece oggi abbiamo fatto altre cose, modifiche grandi  e stamattina nel warm up sono andato un po' meglio. Ma questo ora è il nostro potenziale, al momento. Considerando le cadute degli altri probabilmente avremmo fatto fatica a entrare nella top ten. Questo è abbastanza preoccupante. Sono stato un po' più veloce dell'anno scorso, ma semplicemente perchè sto meglio, l'anno scorso ero infortunato. La moto è questa da un po', e questa è la cosa più preoccupante. Gli altri hanno fatto un grande passo in avanti, in primis la Ducati. E poi Honda, Suzuki, anche l'Aprilia che oggi ha chiuso davanti a noi".


Tags: Valentino Rossi Yamaha aragon

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE