Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 21 Ottobre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

La nuova Yamaha si presenta, Valentino: Elettronica fondamentale

24/01/2018 12:44

La nuova Yamaha si presenta, Valentino: Elettronica fondamentale |  Sport e Vai

E' arrivato il giorno anche della nuova YZR-M1. La Yamaha ha presentato la moto per la prossima stagione e l'obiettivo è sempre lo stesso: vincere il titolo. Un'idea che frulla ovviamente anche nella testa di Valentino Rossi che dall'esordio nel 2002, o non si è ancora stancato di correre del Motomondiale: "E’ difficile spiegarlo ma più o meno è sempre la stessa cosa quando si riparte. Per me molto dipende da come ti senti, dalle motivazioni, se ancora ti piace guidare la moto. Dopo l'infortunio di settembre, arrivato in un brutto momento della stagione, non ho sentito forte dolore. Ho sofferto meno dei precedenti, e quando fai questo lavoro la cosa più importante è tornare in fretta sulla moto. Grazie alle buone sensazioni, insieme alla carica dei tifosi, sono riuscito a fare un grande recupero. Quest'anno dovrò stare più attento alla sicurezza anche in allenamento, cercando di gestire meglio gli allenamenti. I test al via tra 4 giorni a Sepang saranno molto importanti per capire quello che potrà succedere nel corso della stagione. Dovremo lavorare sodo, siamo reduci da una stagione che non è stata il massimo, possiamo e dobbiamo fare meglio. L'elettronica sarà fondamentale". Il numero sarà il 6: “Per la sesta volta affronto il Mondiale con la Yamaha, il mio numero è il 6”. Tocca poi a Vinales, che avrà il n.2: “ono in Yamaha da due anni e resterò qui anche altri due anni, questa è una notizia...Ecco perchè scelgo il 2. Sono molto contento del rinnovo. Mi sento molto bene con questo team, abbiamo la stessa voglia di vincere. Non vogliamo commettere gli stessi errori dell’anno scorso, gestendo meglio i test. Vogliamo una moto stabile, migliorare soprattutto sotto la pioggia. Sarà difficile dirlo nei primi giri, servirà qualche giorno, vedremo. Mi piacerebbe testare la moto a Phillip Island, se avessi potuto scegliere avrei scelto questo tracciato, mi trovo molto bene qui, ma quest'anno sarà impossibile. La pressione è sempre positiva, ti spinge a dare il meglio dalla prima gara. Non mi preoccupano le aspettative. Cercheremo di imparare dagli errori del 2017. Abbiamo lavorato benissimo quest’inverno, aspettiamo di vedere i risultati in pista, sarà un piacere come l'anno scorso raggiungere il massimo livello cercando di conquistare il titolo".


Tags: Valentino Rossi Yamaha vinales

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE