Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 2 Luglio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan, Torres: Qui per lasciare il segno non per perder tempo

27/10/2014 17:04

Milan, Torres: Qui per lasciare il segno non per perder tempo |  Sport e Vai

Non si può dire che finora Fernando Torres abbia vinto la sua scommessa venendo al Milan. Sprazzi interessanti, un solo gol e tanta panchina, come ieri contro la Fiorentina, ma lo spagnolo si dice convinto di poter sfondare anche in Italia. Parlando ad Onda Cero, nel corso della trasmissione Al Primer Toque, il Nino ha rilanciato: “Andare in un nuovo campionato è una sfida per me. Adattarmi, conquistare un posto, avere successo. Non sono venuto qui a passare il tempo, ma a lasciare il segno. Sono orgoglioso di quel che ho fatto in Spagna e in Inghilterra e mi piacerebbe che anche in Italia le cose andassero così”. Su Inzaghi, l'ex Chelsea ha invece dichiarato: “Adesso siamo una squadra giovane, che conserva i valori del Milan, anche con un allenatore giovane e ambizioso. Cerchiamo di costruire di nuovo il grande Milan, è il primo anno che non è in Europa, un anno importante, difficile; dobbiamo vincere queste partite per entrare nella lotta per l’Europa. Questo è un club con una grande storia e in quest’anno, che è atipico per tutti, cercherò di dare il massimo per tornare a vedere il Milan in Europa. Inzaghi? L’arrivo di Inzaghi in panchina ha generato molto entusiasmo, molto entusiasmo anche per come è iniziata la stagione. Puntiamo in alto, ma bisogna mantenere i piedi per terra, l’obiettivo minimo è entrare in Europa“.

OCCASIONE FALLITA - Il Milan ha fallito ieri l’opportunità di fare un bel salto avanti, facendosi raggiungere dalla Fiorentina: “La partita ci è sfuggita quando sembravamo controllarla. Nei primi quindici minuti del secondo tempo avremmo potuto segnare il secondo gol, non ci siamo riusciti e si sa quello che succede in questi casi. Io mi trovo sempre meglio, mi sto adattando a un campionato nuovo. Ci sono tre partite questa settimana, il mister ha fatto qualche cambio e ha detto che avremmo giocato tutti, che avrà bisogno di tutti quanti e ieri è toccato a me partire dalla panchina”. In conclusione, Torres ha poi parlato dei vari campionati in cui ha militato e della Nazionale spagnola: “Difficile dire quale sia il campionato migliore, ognuno ha i suoi lati positivi e negativi. Se si parla di organizzazione, di come si vende all’estero, il campionato inglese è molto superiore a quello spagnolo e italiano, sanno organizzare bene le cose per il pubblico. La nazionale mi ha dato tutto, abbiamo passato grandi annate e c’è sempre la voglia di tornare, di tornare a vincere, di vedere il paese unito che celebra una vittoria e per questo bisogna fare bene nelle nostre squadre di club. Adesso la cosa più importante è il Milan e spero che mi possa portare in nazionale”.

Stefano Grandi    


Tags: milan fiorentina chelsea torres INZAGHI Calcio in Spagna

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE