Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 17 Novembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Inter smentisce esonero De Boer e punta su Joao Mario contro la Juve

16/09/2016 17:21

Inter smentisce esonero De Boer e punta su Joao Mario contro la Juve |  Sport e Vai

“Sono stupidate parlare di De Boer a rischio esonero, basta dire questo”. Il ds dell'Inter Ausilio smentisce che la panchina dell'olandese traballi dopo la figuraccia in Europa League e nel giorno della presentazione di Joao Mario precisa: “Sicuramente è sufficiente l'idea della società. Dobbiamo parlare poco, non bisogna sempre e comunque trovare una giustificazione. Ieri abbiamo giocato malissimo, ma è la prima di sei partite. C'è ancora tempo per qualificarci, serve calma. Ovviamente bisogna crescere, ma il tecnico è arrivato da poco e non ha avuto tempo per poter lavorare, senza dimenticare i nazionali che sono arrivati in ritardo. Non è facile costruire con poco tempo a disposizione, tutti devono avere pazienza, anche se in Italia questo non sempre è possibile, soprattutto con l'Inter che in tanti vogliono attaccare. Verremo fuori al più presto da questa situazione, la partita contro la Juventus è la prima chance".

PARLA JOAO MARIO - Domenica scorsa si è presentato in campo, a Pescara, ed ha parlato con...i suoi piedi, oggi invece è stato il giorno della presentazione alla stampa per Joao Mario, acquisto fortemente voluto dall'Inter. Una trattativa durata a lungo che il giocatore racconta così: "Il primo che ho incontrato è stato il direttore Ausilio, la trattativa è iniziata prima dell'Europeo. E per fortuna è andato tutto molto bene. Voglio ripagare tutti per la fiducia, normale che l'ambiente si aspetti molto quando le spese sono importanti. Ho un contratto lungo e spero di far bene. Sapevo che l'Inter ha sempre avuto una tradizione straordinaria, è sufficiente ricordare alcuni uomini che hanno lavorato qui, come Mourinho e Figo". Si inserisce quindi il direttore sportivo Piero Ausilio: "Ricordo quando la Primavera di Stramaccioni incontrò lo Sporting Lisbona, già allora il ragazzo dimostrò il proprio valore. Comprandolo in quel momento avremmo speso molto meno, ma i portoghesi riuscirono a trattenerlo. Siamo contenti di aver investito su di lui". Sul ruolo spiega: “Preferisco giocare come numero 8 e numero 10, ma ho giocato in tanti ruoli con lo Sporting. Anche come mezzala, ma io voglio fare il bene della squadra e penso soprattutto a questo. Ho scelto il numero 6 perchè mi è sempre piaciuto questo numero, tanti grandi campioni lo hanno indossato in passato". Per parlare delle chances dell'Inter contro la Juve, Joao Mario trova un paragone calzante: "Spesso ha la meglio la sfavorita, penso al nostro Portogallo: non eravamo i favoriti, ma abbiamo vinto l'Europeo". Non potrà giocare la Champions in nerazzurro ma nessun rimpianto: "Avevo la possibilità di continuare nello Sporting Lisbona, ma sentivo la necessità di misurarmi in altre realtà".

Stefano Grandi


Tags: inter Ausilio de boer Joao Mario

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE