Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 24 Giugno 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Occhiali da ciclismo, Oakley e non solo. Ecco i migliori modelli consigliati da professionisti ed esperti

01/05/2018 14:48

Occhiali da ciclismo, Oakley e non solo. Ecco i migliori modelli consigliati da professionisti ed esperti |  Sport e Vai

Appena conclusosi il Tour di Normandia e in attesa dell’ormai imminente Giro d’Italia 2018, prendiamo spunto da un articolo apparso sul blog Sunglasses Restorer relativo agli occhiali da ciclismo Oakley per analizzare e consigliare i migliori modelli di lenti e montature per gli sportivi.

L’azienda californiana Oakley, marchio ora di proprietà del gruppo italiano Luxottica – da sempre garanzia di qualità – è sicuramente tra i più apprezzati produttori di lenti e visiere sportive. Attuale sponsor anche della squadra olimpica degli Stati Uniti, la Oakley collaborò con il grande ciclista Greg Lemond (celebri sono le sue foto con indosso i famosissimi EyeShades e, successivamente, con i Razor Blades), primo statunitense a imporsi nel Tour de France: da allora, si parla del 1986, questo marchio è stato scelto da tantissimi atleti e squadre dei maggiori circuiti ciclistici internazionali, ragion per cui Oakley è tutt’oggi sinonimo di qualità e garanzia. Sempre un passo avanti sulla concorrenza, la Oakley ha proposto modelli innovativi capaci di accattivare anche un certo Lance Armstrong (Oakley M-Frame e, dopo aver sconfitto la malattia, Oaklay Radar), forse uno dei personaggi più controversi del ciclismo, ma sicuramente tra i più chiacchierati atleti del mondo. Controversi come i particolarissimi occhiali Over the Top, in auge a inizio millennio e talmente particolari da apparire anche in numerose pellicole cinematografiche.

Oltre ai prodotti dell’azienda leader statunitense analizziamo anche altri modelli. C’è l’occhiale della Slice, marchio sportivo italiano per eccellenza in attività da quasi cento anni e che ha collaorato con Antonio Rossi, Massimo Beltrami, Renato Pasini e molti altri: dallo sport alpino alla motocross, kitesurf, o biathlon, i prodotti Slice sono studiati per qualsiasi attività sportiva.

Anche Briko è un marchio italiano, di recente fondazione. Con sede a Milano, ha avuto la possibilità di collaborare con Alberto Tomba, Kristian Ghedina, Bode Mille e Lindsey Vonn per gli sport invernali, per poi sviluppare la tecnologia legata al mondo del ciclismo con eroi moderni del calibro di Mario Cipollini e del compianto Marco Pantani.

Bollè è un’azienda che produce occhiali che garantiscono alti livelli di performance unitamente a protezione e sicurezza. Con un reparto di ricerca e sviluppo molto innovativo, Bollè è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza degli sportivi. Stile, confort e tecnologia vanno di pari passo in questa ditta francese fondata nel 1888.

Anche la Uvex, azienda leader nella produzione di supporti protettivi per i lavoratori, ha deciso di lanciarsi nel mondo degli occhiali sportivi sfruttando le innovazioni tecnologiche nel campo della sicurezza per garantire agli atleti protezione e affidabilità tra cui caschi, occhiali e visiere.

Infine, poi, Optilabs, fondata cinquanta anni fa in Inghilterra come produttrice di lenti oftalmiche professionali capace di ritagliarsi una buona posizione sul mercato degli occhiali sportivi grazie a investimenti che hanno permesso uno sviluppo rapido e costante.

Per saperne di più sui top di gamma, andiamo ad analizzarli occhiale per occhiale: ecco una breve descrizione contente caratteristiche, consigli e pregi.

Oakley Radarlock: sicuramente uno dei modelli di occhiali Oakley da ciclismo di maggior successo, rappresentano un vero e proprio salto in avanti dal punto di vista della robustezza unita a leggerezza e ampiezza di campo di visione. Cambiare le lenti, però, non era molto comodo a causa di intagli poco sviluppati, ma il problema è stato rapidamente risolto nelle versioni più recenti introducendo lo SwitchLock, una parte removibile aggiunta alla cerniera degli occhiali utile a facilitare le sostituzioni. Modello compatto e apprezzato in qualsiasi tipo di sport, dal beach volley agli sport acquatici.

Bollè 6th Sense: dalla montatura ergonomica grazie alla nuova tecnologia B-Max sviluppata da Bollè, questi occhiali si adattano perfettamente alla posizione del ciclista durante la corsa. Perfettamente stabile e resistente in velocità, tra le caratteristiche più apprezzate si annovera l’ottimo campo visivo garantito e, soprattutto, la protezione la protezione della parte superiore del volto dei corridori. Disponibile anche con lenti correttive da vista, ha il nasello regolabile per garantire maggior comodità.

Uvex SportStyle 202: estremamente confortevoli e leggeri, fanno proprio di queste due caratteristiche la propria arma in più. Con lenti che si adattano alle diverse condizioni di luminosità grazie alla tecnologia Variomatic, possiedono un rivestimento antiappannamento e antigraffio che garantisce una pulizia facile e rapida e una protezione 100% dai raggi UV.

Oakley Radar EV: occhiale recente fortemente spinto da oculate strategie di marketing, ha vestito un certo Chris Froome. Evoluzione dei Radarlock, rispetto al modello precedente garantisce ancora più leggerezza e un maggior campo visivo. Raccomandati per tutte le tipologie di volto grazie all’adattabilità dovuta a due diverse misure di lenti utilizzabili.

Briko Shot Evoluzione: appena rinnovato in forme e dettagli, questo modello valorizza ancora di più i tratti Cutting Edge Peformance. Lenti intercambiabili facilmente nonostante un frame ultraleggero che garantisce però un ottimo campo visivo unito alla sensazione di protezione (lenti da 7,6 pollici). Il telaio in policarbonato è anatomico e regolabile in due posizioni e le aste non sono fisse.

Oakley Jawbreaker: uno dei modelli più apprezzati in assoluto, sviluppato da Oakley con Mark Cavendish. Grazie alla lente unica che si monta esclusivamente dalla parte superiore dell’occhiale, il Jawbreaker permette di avere un altezza di campo visivo superiore rispetto a qualsiasi altro modello. Raccomandati per qualsiasi tipo di sport, addirittura utilizzati anche sulle piste da sci.

Optilabs Switch: occhiale sportivo per eccellenza, apprezzato dagli atleti di molteplici discipline tra cui ciclismo off-road, sport invernali e acquatici per via della realizzazione in materiale termoplastico che unisce una super resistenza agli urti a una leggerezza e flessibilità incredibili, facendone quindi un modello estremamente durevole. Rigido e idrorepellente, viene venduto con incluse sei paia di lenti in policarbonato di facile intecambiabilità.

Oakley EVZero: modello che non offre la possibilità di cambiare le lenti. Joaquim Purito Rodriguez è stato tra i primi a utilizzarli, imitato poco dopo da Phil Dalhausser, fortissimo atleta statunitense di Beach Volley che li ha indossati alle Olimpiadi di Rio del 2016. La caratteristica principale è sicuramente la leggerezza. Disponibili in cinque varianti, si adattano a qualsiasi tipo di volto e sono consigliati per il ciclismo. Infatti, pur apprezzati da atleti di altri sport, tra cui come detto quelli di Beach Volley, se la lente si graffia – non essendo intercambiabile – l’atleta sarà costretto ad acquistarne uno nuovo.

Oakley Radar Pace: il tecnologico per eccellenza. Occhiale da ciclismo con aste che incorporano cuffie e microfono. Sincronizzabile con lo smartphone, utilizza un’applicazione utile per l’allenamento che misura distanze, intensità, calorie e tempi. Adatto per ascoltare musica o ricevere telefonate, il  Radar Pace è una variante dei Radar Ev, con cui condivide le misure.

Salice Cspeed: confortevole e leggero e da una linea essenziale ed avvolgente adatta a qualsiasi tipo di volto. Con aste in fibra di carbonio è un modello costruito senza componenti metalliche. Resistente agli urti grazie al frontalino in Grilamid, monta lenti antigraffio che riducono i riflessi e aumentano il filtraggio con UV 400 mm. Idrorepellente, è apprezzato anche per la capacità di “respingere” la polvere, che scivola sulla superficie della lente grazie a speciali trattamenti.


Tags: bolle Oakley Slice Briko Uvex Optilabs

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE