Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 23 Luglio 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Nibali rompe gli indugi: Al Giro del centenario ci sarò

23/11/2016 12:40

Nibali rompe gli indugi: Al Giro del centenario ci sarò |  Sport e Vai

NIBALI GIRO -

“Io ci sarò. E il Centenario del Giro sarà l'obiettivo principale della mia stagione. Si tratta di una edizione speciale, io sono il campione in carica e, in aggiunta, si corre nella mia città natale. Per quanto riguarda il Tour de France e la Vuelta vedremo. La maglia rosa è un sacco di emozioni e una sensazione unica. La gente spesso mi chiede cosa preferisco vincere. Ma ogni corsa ha la sua storia. E 'abbastanza difficile paragonare le mie vittorie al Giro con quella sul Tour de France e la Vuelta. Dopo di che, è vero, di un italiano vincere il Giro d'Italia deriva da un sapore diverso, molto speciale”. In un'intervista a Sudpresse Vincenzo Nibali scioglie le riserve e ufficializza la sua presenza al Giro d'Italia.

NIBALI GIRO BARHAIN-MERIDA - Lasciata l'Astana, lo Squalo correrà con la Bahrain-Merida. Un nuovo progetto, nuovi compagni di squadra: “Diciamo che avevo bisogno di cambiare aria, ha bisogno di una nuova esperienza dopo quattro anni con Astana. Ho conosciuto una grande soddisfazione, anche se i tempi erano a volte un po 'più difficile. Un nuovo capitolo si apre. Ho voluto iniziare di nuovo, avviare un nuovo progetto e Bahrain-Merida mi eccitava, si tratta di una squadra molto ben equilibrata, in grado di brillare sia nei Grandi Giri che nelle classiche. Da un lato ci sono i "vecchi", se così si può dire, gente di grande esperienza come Joaquim Rodriguez ed Enrico Gasparotto), dall'altra giovani lupi che hanno già dimostrato grandi qualità. Se la fortuna è dalla nostra parte, possiamo puntare alla vittoria in ogni evento. Personalmente inizierò a gennaio con il nuovo Tour de San Juan, Argentina (24 gennaio-29). Poi sarò adAbu Dhabi, rima di tornare in Italia per correre la Tirreno-Adriatico. Il Giro del Centenario sarà l'obiettivo principale della stagione”.

NIBALI GIRO ARU - Dove ritroverà Fabio Aru ma da avversario: “Rivali sulla bici, amici nella vita. Spesso ci alleniamo insieme, anche in mountain bike”. Il 2016 è stato a luci alterne: “In effetti, è stata una buona stagione fino al mio stop a Rio, dove mi sono fratturato la clavicola. Ma ora va tutto bene. Mi alleno e non vedo l'ora di tornare. Devo farlo. Vincere, perdere, fa parte dello sport e devo accettarlo senza troppi drammi. Dopo di che, è chiaro che ci penso ancora ... La frustrazione è ancora lì. Ma questa è la vita"

Stefano Grandi


Tags: nibali aru Giro d'Italia

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE