Sport E Vai  Sport e Vai
Martedì 20 Ottobre 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, Hamsik ha imparato come si fa il leader: Si può recuperare

13/10/2014 11:23

Napoli, Hamsik ha imparato come si fa il leader: Si può recuperare |  Sport e Vai

Quella domanda balla sempre ogni qualvolta Marek Hamsik si presenta davanti a un microfono: a turno tutti gli chiedono sempre se si sente pronto a diventare il leader di questo Napoli. Lui che ne è già bandiera e capitano, all’ottavo anno di militanza in azzurro. Lui che ne è – o dovrebbe essere – uno dei giocatori più qualitativi. Lo slovacco aveva sempre rispedito l’etichetta al mittente: è il gruppo che conta, non il singolo. Eppure di trascinatori in campo la squadra di Benitez aveva ed ha bisogno, ora più che mai che c’è da recuperare un gap pesante dovuto al pessimo inizio di stagione. Dopo un anno e passa di attesa però il vero Hamsik sta tornando. E sta dimostrando di essere capace anche di vestire quei panni che gli stanno così stretti di leader. Si vede che gli fa bene l’aria di casa perché le cose migliori Marekiaro le sta facendo vedere dalle sue parti. Dopo il gol segnato a Bratislava in Europa League contro la sua ex squadra, lo Slovan, Hamsik si è ripetuto con la maglia della sua nazionale. Una doppietta contro la Bielorussia nel 4-0 che conferma la Slovacchia in testa al girone di qualificazione verso Euro2016. Nella posizione di falso nueve Hamsik è stato il migliore in campo, ma soprattutto ha trascinato la squadra, cosa che ora Benitez si aspetta faccia anche a Napoli. Parlando a topmercato il centrocampista non si è tirato indietro sulle sue responsabilità: "Sicuramente abbiamo fatto molto bene e sono molto felice per quello che abbiamo fatto. Personalmente mi sento in gran forma, sono contento di aver segnato le reti che ci hanno permesso di vincere. Io sono il leader di questa squadra e devo riproporre sempre prestazioni simili".

L’OTTIMISMO - Parlava della Slovacchia, Hamsik, ma il pensiero si sposta presto a Napoli “Credo che siamo ancora in corsa per lo scudetto, ma non dobbiamo concedere troppi punti. E’ sbagliato però vivere con l’ossessione di Juventus e Roma. Abbiamo iniziato male, ma siamo una grande squadra con tanti giocatori di talento quindi credo che possiamo essere ancora in corsa per questo obiettivo. Mancano ancora tante partite alla fine del campionato e c'è la possibilità di recuperare". Sull'inizio di stagione difficile lo slovacco ha le idee chiare: "Siamo arrivati in condizione non ideali alle prime sfide. Abbiamo già perso due partite in campionato, troppe dopo appena sei giornate di campionato. Credo che da adesso in poi potremmo fare molto meglio, sono convinto che questa sosta farà bene a tutti quanti. Potremmo ritrovare la condizione migliore ed innalzare il livello del nostro gioco". La partita di San Siro contro l’Inter di Mazzarri, uno dei suoi mentori, è l’occasione ideale per dimostrare di saper fare il leader anche con la maglia azzurra. Il Napoli non aspetta altro.

Stefano Grandi


Tags: inter napoli mazzarri hamsik Slovacchia leader

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE