Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 3 Giugno 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, Catenaccio Benitez: Del rinnovo se ne parlerà più in là

22/11/2014 13:15

Napoli, Catenaccio Benitez: Del rinnovo se ne parlerà più in là |  Sport e Vai

“Ho letto che si dice che tornerò a Liverpool ma io ci vado solo per vedere la mia famiglia. Non posso controllare cosa scrivono i giornali. Sono contento qua, i tifosi mi vogliono bene ma del rinnovo e del futuro ne parleremo più in là”. Rafa Benitez continua il suo “catenaccio” sul futuro. In Inghilterra danno per certo o quasi il suo ritorno ma il tecnico spagnolo non esclude nulla, pur continuando a prendere tempo ed alla vigilia della gara con il Cagliari dribbla le domande più insistenti sul suo contratto, in scadenza a giugno: “Date non ne do ma il futuro del Napoli è garantito dal lavoro del ds, lavoriamo insieme per il futuro del Napoli. Dopo la sosta è ancora più importante concentrarsi sulla partita ed evitare distrazioni”. La partita da giocare resta l’unico obiettivo immediato per Benitez, che più avanti non vuol guardare (“Non ha senso parlare di scudetto, mi piace guardare avanti una partita alla volta") e sul Cagliari dice: "Ricordo Zeman e guardando il Cagliari di oggi non è più lo stesso. Loro hanno una squadra equilibrata, sanno cosa fare nella fase difensiva. So che anche a lui piace attaccare, ma io amo vincere attaccando. Dobbiamo affrontare la partita con la solita intensità vista nelle ultime partite, vorrei una fase difensiva attenta e non subire gol nonostante il Cagliari abbia tanta voglia di attaccare a differenza di altre squadre che si chiudevano dietro. Cosa penso di lui? Fuma troppo ma sulla lotta al doping ha ragione al cento per cento". Dovendo guardare un po’ oltre Benitez traccia una mini-tabella: Voglio quindici punti in cinque partite. Credo che bisogna essere costanti". A centrocampo il Napoli ha ancora bisogno di qualcosa ma Benitez elogia chi già c’è: “Sono contento di David Lopez ma anche degli altri, da Jorginho e Inler a Gargano che sta facendo benissimo. Se continuano a fare così bene possiamo anche considerare che stiamo bene così”. Le nuove regole imposte dalla Figc porteranno in futuro a diversi cambiamenti, con l’obbligo di inserire giovani del vivaio: “Abbiamo una rosa da 25 calciatori e vogliamo avere 4 giovani dal vivaio. Ora ne abbiamo pochi, ma abbiamo progettato di averne di più in futuro. Siamo preparati e pronti al cambio di regolamento".

Stefano Grandi


Tags: napoli cagliari benitez Lopez Gargano zeman Jorginho

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE