Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 25 Aprile 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Milan, con Destro, Cerci e Antonelli un mercato da 7,5

03/02/2015 10:03

Milan, con Destro, Cerci e Antonelli un mercato da 7,5 |  Sport e Vai

Con alcuni mesi di ritardo. A stagione già compromessa e a riprova del fatto che probabilmente quanto fatto in estate si è rivelato completamente sbagliato. Il Milan però in un certo senso almeno a livello di rosa ha posto rimedio alle sue lacune, con arrivi importanti di giocatori che erano stato a lungo cercati anche nella passata sessione di mercato di giugno. Non basta ovviamente, perché toccherà ad Inzaghi dare finalmente un gioco alla truppa rossonera, ma adesso ci sono validi elementi su cui puntare.

Difesa – Scelte dettate più dagli infortuni che da decisioni oculate. Il “dramma” del terzino sinistro con De Sciglio troppo spesso infortunato e con Armero e Albertazzi che hanno fallito verrà forse risolto con il ritorno a Milanello dopo i tempi delle giovanili di Luca Antonelli, esterno che ha dimostrato di essere un elemento validissimo per il campionato di Serie A. Arriva anche Bocchetti, che dopo un periodo di inattività torna in Italia per la sua duttilità e la capacità di ricoprire più ruoli nella difesa a quattro. Come centrale non Muñoz (ma non è escluso in futuro) bensì Paletta, che va via da un Parma in smobilitazione e approda in un club importante come molti prevedevano per lui.

Centrocampo – Il vero punto dolente della squadra. Senza qualità e senza idee, con Montolivo che fatica a ritrovare i ritmi. Si è inseguito Baselli ma per l’atalantino se ne riparlerà a giugno, si è rivelata una chimera il sogno chiamato Witsel. Probabilmente era questo il reparto che maggiormente necessitava ritocchi, non può bastare il solo Suso che tra l’altro è tutto da valutare. Tutto questo è una pecca in un mese di gennaio che per i rossoneri è stato comunque molto molto positivo.

AttaccoCerci e Destro. Si, proprio quelli che voleva Inzaghi sei mesi fa. L’ex-Atletico dopo un impatto difficilissimo (non certo per causa sua) sta iniziando a trovare le sue solite giocate che lo hanno contraddistinto (Inzaghi ha intuito che da ala pura rende meglio), mentre l’ex-Roma ha tanta voglia di dimostrare tutto il suo valore e soprattutto un curriculum fatto di rapporto gol-minuti giocati veramente impressionante. Una grande prima punta, non un “falso nueve”, capace di tenere basse le difese avversarie e bravo sui palloni spioventi. Via Torres che non tutti hanno bocciato e altro prestito per Niang, ancora troppo acerbo e troppo poco prolifico in zona-gol.


Tags: milan Cerci bocchetti voti destro paletta Calciomercato

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE