Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 16 Ottobre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Juve, Allegri: Nessuna rissa con Vidal, Giovinco via subito

31/01/2015 12:30

Juve, Allegri: Nessuna rissa con Vidal, Giovinco via subito |  Sport e Vai

Problemi di formazione per le numerose assenze, un pizzico d’ansia per le ultime ore di mercato e la voglia di tornare a vincere per tenere sempre a debita distanza la Roma. Allegri sa che non ci si può crogiolare sui punti di vantaggio e chiede alla Juventus una vittoria anche domani con l’Udinese ma prima chiarisce che non c’è stata alcuna rissa con Vidal, come è stato scritto: “Mi sono meravigliato di questo titolo. Il giorno dopo non ci ho neanche parlato perché ha fatto la risonanza. Se un giocatore esce dal campo arrabbiato perchè sostituito credo faccia parte delle normalità del calcio. Non c'è stato nessun chiarimento perché non ce n'era bisogno. Non è questione di luna storta. Quest'anno doveva affrontare un'annata particolare e lo sa anche lui. E' stato operato al ginocchio ha fatto il Mondiale ed è normale che sia sofferente. Sono stati bravi staff e medici a metterlo in queste condizioni, non sai mai se può tornare a fare male. Ha preso una botta alla caviglia a Parma ma per il Milan sarà disponibile credo. Questo stop non ci voleva ma sarà breve". Sul mercato una sola vera concessione, ovvero la semi-ufficializzazione che Giovinco lascerà la Juve subito: “Abbiamo due seconde punte, un Tevez e un Coman di ruolo, più anche Morata che può diventarlo. Se parte Giovinco come sembra, avremo sicuro bisogno di un altro attaccante. E' un momento cruciale del mercato perché lunedì chiude. Non parlo però per il momento. Il 2 vedremo come sarà la rosa della Juventus. E' rientrato De Ceglie e ci può tornare utile vista l'assenza di Asamoah".

I NUMERI - Le statistiche dicono che quando gioca alle 15 la Juve soffre: "Ci avviciniamo allo scontro diretto con la Toma e dobbiamo arrivarci nelle migliori condizioni possibili e per farlo dobbiamo continuare a vincere. Quando abbiamo giocato alle 15 non abbiamo mai fatto delle ottime gare perché siamo abituati a giocare la sera oramai. Arrivare alla gara con la Roma con solo 3 punti di vantaggio vorrebbe dire perdere tutte e 4 le prossime. Non credo". Anche in Coppa Italia col Parma, nonostante l’orario serale, i bianconeri non hanno brillato: "Più che arrabbiato, ho visto la squadra matura, che ha rischiato poco. Il Parma è stato molto aggressivo, non era facile giocare. La maturità di una squadra si vede anche da questo, giochi non bene, crei poco ma vinci lo stesso. Questo è fondamentale per vincere il campionato. Non si può sempre vincere giocando benissimo". Possibile un cambio di modulo (“Possiamo continuare a giocare con questo sistema di gioco, basta portare Padoin in mediana, altrimenti giocheremo senza trequartista”) ma il pensiero finale di Allegri è per il pericolo-Udinese: “Domani è innanzitutto una partita molto difficile, perchè vincere a Udine non è semplice, l'Udinese tra l'altro è tornata alla vittoria su un campo difficile come quello di Empoli, è una squadra che chiude molto bene gli spazi, che non ti fa giocare, gioca molto bene negli spazi e soprattutto ha un giocatore straordinario come Di Natale che fa sempre gol. Quindi credo che per noi, visto il momento del campionato e della stagione, è una partita da affrontare con grande attenzione e soprattutto con l'obiettivo di portare a casa i tre punti anche se non sarà semplice, perchè siamo in un momento cruciale del campionato".

Stefano Grandi     


Tags: juventus udinese allegri giovinco de ceglie vidal

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE