Calciomercato Inter: occhi su Salah, stellina egiziana della rivelazione Basilea

Calciomercato Inter: occhi su Salah, stellina egiziana della rivelazione Basilea

salahIl Basilea, rivelazione dell’Europa League, ha attirato le attenzioni dell’Inter in vista del prossimo calciomercato. Oltre al difensore austriaco Dragovic, che interessa anche al Milan, sul taccuino dei dirigenti nerazzurri sarebbe finito anche l’esterno offensivo Mohamed Salah, in gol ieri sera nel ritorno dei quarti di finale contro il Tottenham. Una gran bella rete, quella di questo 20enne egiziano che dopo aver fatto faville con la propria Nazionale (vanta 11 gol in 20 presenze, non male per un classe ’92) si sta mettendo in luce anche in Europa: inserimento dalla fascia destra, controllo e “puntata”  di sinistro ad anticipare l’intervento del portiere inglese. Per Salah è stato il primo gol in una competizione continentale, arrivato in quella che è stata la partita più importante sul piano internazionale della storia del Basilea: mai, infatti, una squadra svizzera si era spinta tanto in là in una coppa europea. Contro il Tottenham, l’egiziano ha messo in mostra tutto il suo repertorio. Schierato come esterno destro nel 4-1-4-1 di Murat Yakin, Salah ha percorso chilometri sulla fascia, tenendo impegnato il terzino Naughton e cercando ad ogni buona occasione di puntare la porta dei londinesi. Velocità e dribbling sono le armi principali di questo giocatore che nel Basilea ha dimostrato di poter giocare anche in posizione più avanzata, da trequartista destro in un 4-2-3-1 o da esterno d’attacco in un 4-3-3. Il suo limite, al momento, sta nella concretezza sotto rete: pur essendo dotato di buona tecnica, infatti, Salah ha mostrato di non avere un grande feeling con il gol.

PREZIOSO ASSISTMAN. Sinora sono 8 le reti segnate in 37 gare giocate con la maglia degli svizzeri, ma considerando che il ragazzo ha appena vent’anni, la possibilità che progredisca in questo aspetto del suo gioco è molto alta. Molto più confortanti, invece, le statistiche alla voce assist, ben 10 in questa stagione. Mancino naturale, Salah ama partire da destra per accentrarsi e verticalizzare per le punte con il suo piede preferito, oppure puntare il fondo per tentare di entrare in area di rigore dal lato corto. Con le dovute proporzioni in termini di esplosività atletica e velocità, questo giocatore ricorda il primo Lavezzi napoletano, un giocatore che, con la palla al piede, puntava dritto il proprio uomo tentando il dribbling, per poi cercare l’assist per un compagno. All’Inter, sprovvista di esterni offensivi ad eccezione del solo (discontinuo) Alvarez, farebbe assai comodo questo ragazzo, già notato al Mondiale Under 20 dell’anno scorso. Cresciuto nel club egiziano dell’Arab Contractors, Salah è stato acquistato nella scorsa estate dal Basilea per 2,5 milioni di euro per sostituire Xherdan Shaqiri, ceduto al Bayern Monaco per oltre 11 milioni. Il club svizzero sa di non poter trattenere a lungo l’egiziano e si accontenterebbe di una buona plusvalenza. 6 milioni di euro potrebbero bastare per convincere gli elvetici a privarsi del giocatore. Unico lato negativo, il fatto che Salah è extracomunitario. 

Per saperne di piu'