Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 20 Giugno 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Calciomercato Inter, Mazzarri: Se Thohir mi ha confermato si fida di me

04/04/2014 14:00

Calciomercato Inter, Mazzarri: Se Thohir mi ha confermato si fida di me |  Sport e Vai

Si chiama subito fuori dalle chiacchiere di calciomercato, Walter Mazzarri. All’idea di essere in discussione proprio non ci sta l’allenatore dell’Inter che si aggrappa ben volentieri alle parole di stamattina di Thohir per ribadire la sua tranquillità, forse non apparente ma probabilmente reale. Il patron sbarcato in mattinata a Milano è stato esplicito: “Certo che mi fido di Mazzarri altrimenti lo avrei esonerato qualche mese fa".  Una fiducia che avrebbe ribadito al tecnico anche attraverso un sms:” Non dare retta alle voci che circolano, tu sarai l'allenatore dell'Inter anche la prossima stagione”. Alla vigilia della gara con il Bologna, quindi, Mazzarri ha buon gioco nel dire: “Credo che poche volte un allenatore alleni una squadra che cambia proprietà nel mezzo della stagione. Il presidente Thohir mi ha tenuto e vuol dire che quello che ho fatto prima era positivo e anche stamattina ha ribadito certi concetti. In carriera ho passato momenti peggiori. Io do tutto sul campo e i miei ragazzi lo sanno. Poi le analisi si fanno alla fine e tutti sarete informati sul mio pensiero, durante l'anno il mio ruolo non mi permette altre considerazioni. Vado dritto sulla mia strada che è fatta di lavoro e società. Farò il possibile per portare questa squadra più in alto possibile e in base a come finiremo costruiremo la prossima stagione. Potete smettere di chiedermi se il mio futuro è legato all’Europa League”. A Bergomi, che aveva parlato di un Mazzarri capace di trasmettere ansia alla squadra, replica blando: “Io non posso rispondere a tutti per dire che la mia storia dice il contrario. Fatemi la prossima domanda che è meglio. Nel calcio ci sono episodi e possono esserci degli errori. Come un passaggio di un giocatore nella giornata negativa non viene rimediato dal lavoro della squadra. Questo non è facile controllarlo, Rimane tutto il resto e io dico che è necessario fare più punti possibili. Il presidente ed io abbiamo detto che anche da questo campionato si faranno le valutazioni sui giocatori a fine anno. E questo rientra nella sfera dei rapporti tra allenatore e società, con Ausilio e tutti gli altri”. Gli alti e bassi di quest’Inter sono innegabili: Tutto è oggetto di valutazione per quanto riguarda la personalità dei giocatori. Sto prendendo dati e chi vorrà estate deve avere certe caratteristiche. Certe amnistie possono capitare a tutte, ma se ne fai trenta è un altro discorso. Abbiamo creato tanto, abbiamo subito poche questo si vede. Se non si vede fiducia agonistica, e dipende dai singoli, queste sono valutazioni che si fanno comunque alla fine dell'anno. Per stare ad alti livelli serve alta concentrazione, vedere sempre il pericolo costantemente. Tanti ragazzi che non sono abituati a stress ed attenzione continua non riescono a reggere, ma noi ci stiamo allenando per essere sempre, anche mentalmente, al top. È un processo, e c'è alternanza di rendimento. A questo si lavora.  Non dobbiamo sottovalutare le partite. A Livorno la partita sembrava chiusa, sembravamo padroni della partita e non abbiamo visto il pericolo. Se ci fosse stata magari una traversa prima del gol ci saremmo scossi e forse avremmo fatto un altro secondo tempo. Non ho certezze su questo, ma poteva essere così”.

Stefano Grandi


Tags: bologna mazzarri calciomercato inter bergomi Ausilio thohir

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE