Sport E Vai  Sport e Vai
Domenica 24 Gennaio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Veltroni: Dopo Ronaldo la Juve ha pensato di cambiare anche la società

01/10/2018 13:36

Veltroni: Dopo Ronaldo la Juve ha pensato di cambiare anche la società |  Sport e Vai

Probabilmente non sarà, come sostiene Marotta, la divergenza di vedute sull'acquisto di Ronaldo ad aver determinato le frizioni che hanno portato al divorzio con l'ad ma per Walter Veltroni, storico tifoso bianconero, Cr7 c'entra comunque. Parlando a Sky l'ex segretario del Pd dice al riguardo: “La Juventus sta facendo il salto, l'acquisto di Ronaldo è comprensibile tecnicamente per le ragione che abbiamo visto nella gara con il Napoli e aziendalmente per l'effetto che l'acquisto ha avuto sulla dimensione mondiale per una squadra come la Juve. Quindi probabilmente si apre nella Juventus una nuova fase e veniva naturale anche un cambio negli assetti di direzione della Juventus stessa". Anche Veltroni quindi sta dalla parte di Agnelli: “Marotta è un grande dirigente sportivo, lo ha dimostrato ovunque sia stato, è competente, è una persona che conosce il calcio e l'organizzione di una squadra, e se la Juve ha ottenuto i risultati di questi anni, Beppe Marotta ha dato il suo contributo. Certamente è un forte dirigente calcistico e non ci fosse stato nulla di male se si fosse candidato alla FIGC. Nei collettivi di lavoro però capita che si apra un bisogno di innovazione, di cambiamento, dentro la Juve è cresciuta una generazione di dirigenti di grande qualità, Fabio Paratici per primo, Braghin che si è occupato del calcio femminile, evidentemente una presidenza giovane come quella di Andrea Agnelli vuole accompagnare una fase che sia di impostazione di una nuova stagione probabilmente con strategie anche nuove. Le due cose sono compatibili, si può essere dirigente sportivo e aver fatto un gran lavoro per la squadra e al tempo stesso può maturare all'interno della società un bisogno di innovazione. Nelle aziende succede spesso. Stiamo parlando di una società che negli ultimi sette anni ha vinto tutto quello che poteva vincere, salvo in sede internazionale e che avverte questa mancanza come un vulnus per i propri tifosi che soffrono ogni volta, ma anche per la statura della società, per la sua collocazione internazionale”.


Tags: ronaldo beppe marotta walter veltroni

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE