Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 20 Giugno 2019
SEGUI SPORTEVAI SU

Vecino: Non esistono clan all'Inter, derby fondamentale

03/04/2018 11:38

Vecino: Non esistono clan all'Inter, derby fondamentale  |  Sport e Vai

C'è stato un momento della stagione in cui sembrava davvero l'uomo in più dell'Inter, da trequartista o da mediano Vecino stava facendo la differenza, poi il suo calo (colpa della pubalgia che l'ha messo ko da gennaio) ha coinciso col rallentamento vistoso dell'Inter. Ora l'uruguaiano è scivolato in panchina ma al Giornale spiega: “La squadra ha ritrovato consapevolezza e fiducia e quando è così anche la fortuna torna a girare dalla tua parte. Ci sono mancate certezze e quando è così è difficile uscirne e non capisci neanche perché ci sei dentro. Anche se ti alleni bene e ti impegni non riesci a mettere le cose in campo e ti gira tutto storto. Abbiamo la possibilità di allungare sulla Lazio ed è quello che vogliamo fare. Dobbiamo arrivare in Champions, è il nostro obiettivo». L'ex viola ci tiene a sottolineare un punto: “I Clan nello spogliatoio sono tutte balle che escono quando le cose vanno male. È normale che ci siano gruppi, io parlo di più coi sudamericani per questione di lingua. Ma siamo molto uniti. Quando va male si cominciano a cercare cose fuori dal calcio ma sono solo voci”. Poi dopo un elogio a Spalletti (“Importante. A me ha dato tanta fiducia. È uno che ti spinge sempre a dare il massimo e andare oltre le tue possibilità”. ) si sofferma sul derby di domani: La vedo fondamentale per noi, abbiamo la possibilità di allungare. L’ultimo in coppa Italia l’abbiamo perso mentre all’andata abbiamo vissuto una notte incredibile e vogliamo viverne un’altra. Chi lo decide? Un episodio e gli attaccanti. I nostri sono forti e se gli diamo palle pulite in area sappiamo che possono fare male al Milan. Come finisce? Non lo dico, porta male. Ma vogliamo vincere. C’è più adrenalina, emozioni speciali. Noi giochiamo anche per la nostra gente e non vogliamo deluderla. Toglierei qualcuno al Milan? Mmh… No, sinceramente no. Grande squadra in un ottimo momento ma non toglierei nessuno. Conosco i sudamericani e ho un ottimo rapporto con Kalinic ma non lo sentirò di certo prima del derby. Se segno? Certo, in campo cambia tutto. Se segno impazzisco, faccio una corsa di 100 metri!”.


Tags: inter derby Vecino

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE