Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 19 Agosto 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Sturaro e gli altri: quando le liti si fanno social

13/12/2017 15:21

Sturaro e gli altri: quando le liti si fanno social |  Sport e Vai

Stefano Sturaro che litiga con un ragazzino di 12 anni su Instagram non è il primo (e con tutta probabilità non sarà l'ultimo) caso di sportivo che finisce sopra le righe sui social. Certo, il piccolo aveva offeso (prima "Juve m..." su una pagina fan, poi "sapete solo rubare" dopo che Sturaro gli aveva inviato in privato la foto di Higuain), ma il centrocampista, che quando gioca (ultimamente pochissimo, per la verità) non è certo uno che tira la gamba indietro, ha sconfinato a sua volta. "Gomorra, stai buono che ti faccio fare una figura di m... che manco ti immagini, vai giocare coi i pokemon e non rompere il c... ritardato che non sei altro" sono alcuni dei gentili epiteti del mediano, uno di quelli a cui evidentemente non hanno ancora insegnato bene cosa vuole dire "stile Juve", o quel che ne resta.

DAL NINJA A SUPERMARIO - Ma Sturaro non è il primo divo dello sport, o giù di lì, a scivolare sulle bucce di banana dei social. Giusto per restare in Italia, sono frequenti le scaramucce sul suo profilo Instagram di un altro guerriero, il ninja della Roma, Radja Nainggolan. Così come frequenti - e pericolosi - sono gli sfottò e le punzecchiature di un altro romanista, Juan Jesus. Come dimenticare, poi, le polemiche tra Mattia Perin e i tifosi del Frosinone dopo un'uscita a vuoto - nel senso letterale del termine - del portiere, originario di Latina: "Tuo nonno parla arabo, il mio fondò Littoria". A Perin, in quella occasione, furono rivolte addirittura minacce di morte allo stadio. Dopo un Atalanta-Napoli anche un altro portiere, il partenopeo Pepe Reina, ha risposto per le rime a un tifoso bergamasco che ne stigmatizzava "perdite di tempo" e "sceneggiate". Molto spesso capita anche che Mario Balotelli litighi con qualche tifoso sopra le righe, anche se ultimamente l'attaccante del Nizza sembra aver placato gli ardori di qualche tempo fa. "Cosa dovrei rispondere a uno così?", ha chiesto ironicamente SuperMario postando qualche giorno fa gli insulti recapitatigli in privato da un follower.

LE LITI INTERNAZIONALI - Nell'era della globalizzazione gli haters e gli screzi ci sono a tutte le latitudini. Quando era al Liverpool, Lucas Leiva era bersagliato dai messaggi di un fan, rumboldinho78, che lo considerava il peggior giocatore di sempre dei Reds. Una volta il centrocampista, ora alla Lazio, gli ha risposto: "Anche quando segno perdi tempo a scrivere queste cose". E come dimenticare la furia di Iker Casillas nei confronti di un seguace della moglie Sara Carbonero che aveva invitato la giornalista a gettare il loro piccolo in acqua per vedere se galleggiasse: "Hijo de gran p...", l'insulto utilizzato. Certo, le offese sono dure da digerire, anche quelle virtuali. Anche se i lauti stipendi percepiti dalle stelle dello sport dovrebbero aiutare ad avere un pizzico di pazienza in più.


Tags: Mario Balotelli iker casillas lucas leiva radja nainggolan mattia perin sturaro

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE