Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 25 Aprile 2018
SEGUI SPORTEVAI SU

Spalletti: Solo 3 squadre segnano di più e la Lazio avete visto quanti ne prende?

16/04/2018 15:30

Spalletti: Solo 3 squadre segnano di più e la Lazio avete visto quanti ne prende? |  Sport e Vai

La sensazione di essersi bruciato un capitale ce l'ha e non da adesso. Spalletti sa che da qui alla fine del campionato sarà una finale ogni giornata e vuol pensare solo al Cagliari di domani sera. “Ci eravamo creati la possibilità di gestire qualcosa, ce la siamo giocata. Restano sei partite, non so quanti punti serviranno per raggiungere la Champions o cosa ci riserverà il futuro, ma noi dobbiamo ragionare partita dopo partita. Le rivali le guardo anche perché una di queste tre rimane fuori dalla zona Champions. Poi può darsi che il Milan rientri, si guarda tutto quello che c'è intorno, perché se non sei attento ti può arrivare la tranvata difficile da reggere. Si guarda tutto, ma ormai è pericoloso fare un'analisi citando gli altri. L'analisi della partita di domani è che la vittoria è l'unico obiettivo. Il fatto che si venga da qualche risultato non pieno e da qualche partita in cui abbiamo segnato poco non deve farci fare confusione rispetto alle prestazioni fatte, perché lì secondo me siamo a posto. E' chiaro che il gol fa la differenza perché i punti se fai gol e vinci sono tre, altrimenti sono uno". La famosa qualità da ricercare sembra l'arca perduta: "La qualità tecnica è una cosa, la qualità e basta è un'altra cosa. Per certi versi l'abbiamo fatta vedere. Poi perché venga fuori eccelsa bisogna metterci oltre alla tecnica il carattere, il fisico, la qualità di tenere per un lungo periodo determinati comportanti e attenzioni, perché il mondo è pieno di meteore: fai una cosa bene ora e ti riempi di titoli, ma la classifica vuole che tu lo faccia sempre". Sulla formazione si va verso il rientro di Brozovic dal 1': “Brozovic sta bene, se non ci sarà niente di nuovo probabilmente gli verrà affidata la regia della squadra perché ha dimostrato di sapersi prendere delle responsabilità importanti e saper far girare la palla con pulizia. Anche Rafinha sta bene, secondo me dopo due infortuni così importanti devi provare e non sai cosa ti aspetta nella gara successiva”. Si vedrà ancora la difesa a tre o si torna a 4? Il tecnico non svela le sue carte: “Sulla difesa a tre o quattro sono tranquillo. Se invece di due occasioni da gol ne creiamo cinque o sei cambia. Nel corso della stagione abbiamo già apportato diverse modifiche in corso”. Anche il discorso sul mal di gol lo tocca relativamente: “Io posso ribaltare il discorso dei gol: chi ne ha fatti più di noi? Solo tre squadre. La Lazio per farne più di noi quanti ne ha presi? Molti di più. Se i numeri sono questi è perché dall'altra parte c'è qualcos'altro. Siamo dietro in termini di gol solo alle tre squadre che in questi anni sono state molto avanti. E' un momento in cui sappiamo cosa fare e dove andare, qual è il nostro obiettivo e dove vogliamo arrivare. Tutti i numeri veri di analizzano in fondo, noi siamo nelle condizioni di poterli leggere in maniera positiva una volta lì". Infine un mea culpa sull'ingresso di Karamoh solo nel finale a Bergamo: "E' vero, l'ho messo troppo tardi. Nelle prossime partite magari giocherà di più E' un bravo ragazzo e ci potrà servire"


Tags: inter cagliari spalletti

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE