Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 12 Dicembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Spalletti: Dzeko giocatore divino, sul mercato ce ne serve uno

18/01/2017 14:41

Spalletti: Dzeko giocatore divino, sul mercato ce ne serve uno |  Sport e Vai

“Dzeko è un giocatore divino, voglio vedere se qualcuno domani fa il titolo”. Luciano Spalletti cambia aggettivo per il suo centravanti. Da “molle” a “divino” ce ne passa, ma il tecnico della Roma è da sempre amante dei paradossi. Alla vigilia della partita di coppa Italia contro la Sampdoria Spalletti torna sul bosniaco e spiega: “Io l’ho sempre punzecchiato. Lui mi ha detto ‘perché mister come mai quando gioco bene non fanno dei titoli su di me e quando gioco male e sono molle si?’. La chiave fondamentale è quella di non accontentarsi. Lui ha giocato delle partite splendide. Ad Udine ha fatto una buona partita anche se ha sbagliato alcune occasioni. L’obiettivo è richiamare la squadra a non accontentarsi. Io gli ho detto che quando gli capitano 5 occasioni e fa due gol non deve accontentarsi. Lunedì siamo rientrati nello spogliatoio ed io ho scritto sulla lavagna da una parte la classifica della Roma che ha vinto e della Roma che ha pareggiato. Non bisogna accontentarsi, è lì la differenza da un giocatore che ha carattere e uno che non lo ha” Alla coppa l'allenatore della Roma ci tiene: “In Italia ci sono tre titoli e domani è una partita da dentro o fuori. Non si possono fare esperimenti. Noi siamo partiti da una rosa ristretta per farli sentire tutti importanti. Io ho avuto la possibilità di alzare qualche ‘coppettina’ e quando succede ti senti rinato. La Roma ha bisogno di vincere per la sua gente. La Roma deve capitalizzare ogni momento della sua esistenza. Non deve pensare a una bacheca ma ad un movimento continuo che si alimenta”. Infine capitolo mercato: “Noi veniamo criticati per una rosa troppo stretta, però quando si ha una possibilità di gestire una rosa anche di 15 giocatori a me va bene così. Non cerchiamo un apprendista, ci vuole un giocatore che è dentro il nostro gioco e dentro la mentalità della nostra squadra. Io ho parlato con la società ed ho chiesto un giocatore perché ne è andato via uno. Ho fatto vedere coerenza, la rosa è questa. Se viene un giocatore di livello va bene, se è italiano è un valore in più. Se ha 18 anni ed è forte si guadagna in tutto. Defrel? In Italia ci sono giocatori forti e lui lo è. Io non sono quello che deve fare nomi. Noi stiamo cercando un giocatore e poi siamo a posto. Un centrocampista offensivo, un esterno e ci viene da pensare anche a uno che sostituisca Edin. Del contratto mio invece non se ne parla più, se ne parla a fine anno”.

Stefano Grandi


Tags: Roma spalletti dzeko Defrel

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE