Sport E Vai  Sport e Vai
Giovedì 5 Dicembre 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Sousa su caso-Sarri: Gli allenatori devono essere educatori

23/01/2016 14:45

Sousa su caso-Sarri: Gli allenatori devono essere educatori |  Sport e Vai

E’ chiaro il pensiero di Paulo Sousa sulla vicenda Sarri-Mancini che da giorni sta monopolizzando i dibattiti nel mondo del calcio. Il tecnico della Fiorentina non cita espressamente il collega del Napoli ma gli manda un messaggio preciso: "Noi che viviamo il calcio sappiamo che certe emozioni comportano un'esposizione sul piano educativo. Noi sappiamo di arrivare a tanta gente, principalmente ai giovani. Io credo che gli allenatori hanno modi diversi su come si esprimono. Ho visto Roberto molto dispiaciuto, molto toccato. L'ho visto anche invecchiato, ha sofferto molto. Cerchiamo di fare uno sforzo sempre in più, per lavorare sul modo con cui ci esprimiamo. Abbiamo le telecamere ovunque. Tutti commettiamo errori, l'importante è volersi migliorare". Guardando in casa sua il portoghese spiega i movimenti di mercato, con la cessione di Rossi e gli arrivi di Zarate e Tello: “Mauro non è venuto per sostituire Giuseppe. Il mercato ci ha dato la possibilità di prendere Mauro, è pieno di motivazioni per arrivare ai suoi livelli, che sono alti e che credo ci possano aiutare tantissimo. Ha tanta qualità. Per quanto riguarda Rossi spero di vederlo felice, dopo un processo intenso di recupero. Ha avuto la possibilità di lavorare bene, è arrivato ad un momento in cui serve continuità di gioco. Il Levante gli dà questa continuità, per questo sono fiducioso di vederlo migliorare continuamente e spero di rivederlo presto. Tello è un giocatore di fascia puro, ci può aiutare tantissimo su tutte e due le fasce. Spesso arriva dentro l'area e fa gol, spero continui così anche a Firenze".

LA PARTITA - Domani c’è il Torino: "All'andata ci ha messo in difficoltà per otto minuti. Sono pericolosi nella transizione offensiva, in più hanno preso un giocatore molto importante come Immobile, che porta ancora più mobilità in attacco. Difendono bene, spesso molto bassi. Non vogliamo che quello che è successo a Torino possa succedere domani. Sappiamo come creare difficoltà al nostro avversario. I nostri obiettivi? Ho risposto spesso. Noi abbiamo creato una realtà oggi, pensiamo di arrivare al cielo, se poi non ci arriviamo vuol dire che arriveremo alle stelle".


Tags: fiorentina rossi mancini zarate tello sousa sarri

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE