Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 21 Febbraio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Rizzoli: Vi spiego perchè non poteva esserci Var su espulsione Pjanic

29/05/2018 12:06

Rizzoli: Vi spiego perchè non poteva esserci Var su espulsione Pjanic |  Sport e Vai

A conclusione del suo intervento a Football Leader il designatore arbitrale Rizzoli è tornato per l'ennesima volta sul celebra caso della mancata espulsione di Pjanic in Inter-Juventus: “Non ho nulla da nascondere – ha detto Rizzoli - sono trasparente: nel caso di Pjanic, il Var non interviene sui cartellini gialli. Il che vuol dire anche sui secondi gialli. E' una richiesta che faremo alla possibilità di verifica, al momento le situazioni da ammonizione restano dell'arbitro, è fuori protocollo per la Var. Se si controlla il secondo giallo si dovrebbe controllare anche il primo, cosa che non è contemplata”. In precedenza sull'utilizzo del Var Rizzoli aveva spiegato: “Deve migliorare, ha margini di miglioramento. Siamo partiti in anticipo, inizialmente si doveva partire nel 2018 invece tutti abbiamo deciso di partire nel 2017 senza esperienza. In un mese e mezzo abbiamo organizzato 73 gare, con i calciatori in vacanza e con le Primavere, per fare esperienza. Bisogna migliorare, nel finale di stagione s'è arrivata a più uniformità. I numeri fanno capire quanto la tecnologia ha portato benefici. Il Var deve avere la minima interferenza nel mondo del calcio, il protocollo è mondiale. In Italia abbiamo grande qualità di arbitri, potremmo avere un protocollo personalizzato ma è corretto che il calcio italiano sia all'interno della UEFA e della FIFA. Anche per non snaturare le gare in ambito europeo e intercontinentale. L'obiettivo è quello di correggere solo gli errori chiari, a campionato in corso sono stati aggiunti gli errori ovvi. Cioè, tutti devono essere d'accordo. Se c'è dubbio d'interpretazione, vale la decisione dal campo. L'arbitro deve sempre decidere, il Var entra in gioco successivamente alla decisione sul campo. Gli arbitri, sul campo, decidono sempre. Dopo arrivano le comunicazioni del Var, ma la decisione finale è sempre presa dal direttore di gara Abbiamo analizzato le varie situazioni a tappe, a oggi siamo arrivati alla 33esima giornata di campionato. Le altre saranno discusse a breve con gli altri arbitri. Il Var non ha inciso molto sui falli, sui rigori magari è stato più preciso. La variazione sul fuorigioco è minima, anche se c'è più precisione. L'anno scorso gli assistenti avevano un margine di errore del 2,6%, quest'anno è rimasto quasi invariato ma il target di errore è diverso. Consideriamo gli errori, adesso, oltre i cinque centimetri. Senza Var era considerato errore oltre i 20-25 cm. Le ammonizioni sono calate, quindi ci sono meno calciatori assenti per squalifiche. Le ammonizioni per proteste sono calate del 20%, questo è un messaggio positivo per il mondo del calcio. Le simulazioni sono diminuite del 43%, è un vantaggio per il mondo del calcio. Il nostro obiettivo è dare serenità".


Tags: arbitro rizzoli pjanic

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE