Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 26 Febbraio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Penarol-Palmeiras, finale con maxirissa. Gli uruguaiani: Colpa di Melo

27/04/2017 10:12

Penarol-Palmeiras, finale con maxirissa. Gli uruguaiani: Colpa di Melo |  Sport e Vai

Emozioni in campo e scazzottata finale. Non è il racconto di un film divertente, magari con Bud Spencer nelle vesti di protagonista, ma la nuda cronaca, ai limiti dell'incredibile, di quanto successo in occasione della sfida di Copa Libertadores tra Penarol e Palmeiras, valevole per la fase a gironi. Avanti 2-0 all'intervallo, gli uruguaiani si sono fatti raggiungere e superare sul 2-3 dai brasiliani. E, subito dopo il fischio conclusivo, è successo di tutto. Secondo quelli del Palmeiras, la colpa del parapiglia è da attribuire all'ex Juve ed Inter Felipe Melo, che ha colpito con un pugno l'avversario Mier per poi essere rincorso e pestato a sua volta da un gruppo di calciatori uruguaiani inferociti. Le immagini del cazzotto di Melo, del resto, sono eloquenti. Quelli del Palmeiras, però, asseriscono che nei loro confronti è stata attuata un'aggressione premeditata, tanto è vero che al termine dell'incontro è stato impedito loro di raggiungere gli spogliatoi. Con le porte sbarrate, i brasiliani sono rimasti esposti alle ritorsioni e alle violenze dei padroni di casa e soprattutto in due, Willian e Fernando Prass, hanno riportato le conseguenze peggiori. Violenze e disordini, purtroppo, anche sugli spalti, con un tentativo di carica dei sostenitori di Montevideo nei confronti dei supporter brasiliani sistemati nel settore ospiti contenuto a fatica dalla polizia. Insomma, cronaca di ordinaria follia. E tutto per una partita di calcio. 


Tags: felipe melo rissa palmeiras penarol

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE