Sport E Vai  Sport e Vai
Mercoledì 27 Gennaio 2021
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Ordine: Giampaolo deve superare tre tabù

15/09/2019 09:55

Ordine: Giampaolo deve superare tre tabù |  Sport e Vai

Chiamateli tabù, chiamatele maledizioni ma il Milan che oggi gioca a Verona è chiamato a dare tre risposte nette. Lo scrive Franco Ordine che, su Il Giornale, elenca gli obiettivi per i rossoneri. Questi i passaggi salienti: "Le maledizioni patite dal Milan sono diventate due. Una è quella nota, anche un po' retrò, la fatal Verona insomma che non convince chi, come Giampaolo, non è schiavo della scaramanzia....L'altra invece sembra più consistente e affonda le sue radici addirittura nelle ultime dieci sfide seguite alle soste per le nazionali. Bene: il Milan qui ha un deficit inquietante, non ha mai vinto, appena la miseria di 4 pareggi e 6 sconfitte, l'ultima delle quali patita, pensate le coincidenze, il 30 marzo scorso a Genova contro la Samp. Per rintracciare un sorriso milanista post sospensione campionato bisogna addirittura retrocedere all'ottobre del 2016, Montella in panchina, e successo schietto col Chievo, 3 a 1...Per Marco Giampaolo la maledizione vera è un'altra, la terza. E cioè il ritardo col quale il Milan sta diventando squadra e il tempo ridottissimo a disposizione avuto negli ultimi giorni..ha accolto i nuovi acquisti «a rate» e deve lavorare sodo per «rendere la squadra sempre più squadra», cosa che finora evidentemente si vede poco e non perché il tecnico di Giulianova non sia capace. Lo confessa apertamente. «Non è il mio Milan, io lavoro su un'idea, non invento nulla, la» l'analisi completa che non sembra autorizzare uno strepitoso ottimismo".

 


Tags: milan verona giampaolo

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE