Sport E Vai  Sport e Vai
Sabato 24 Agosto 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Oddo: Abbraccerò Gattuso, è arrivato in alto perchè sa i suoi limiti

03/02/2018 13:03

Oddo: Abbraccerò Gattuso, è arrivato in alto perchè sa i suoi limiti |  Sport e Vai

“Da quando ha preso il Milan, Rino non l'ho più sentito, è troppo concentrato sulla squadra. E' un compagno con cui ho condiviso gioie indescrivibili, irripetibili”. Per Massimo Oddo non sarà una partita come le altre Udinese-Milan di domani. Il tecnico dei friulani ha un passato in rossonero e tante avventure combattute al fianco dell'attuale allenatore milanista: “Ho sempre avuto un grande rapporto con lui e sono contento di quello che sta facendo: è arrivato in alto perchè conosceva i suoi limiti. Questo è sinonimo di grande intelligenza. Lui si vuole migliorare, lo dimostra con i fatti. Sarò molto contento di abbracciarlo". Prima e dopo i 90', perchè in campo vuol dargli un dispiacere: “Il Milan, con tutto rispetto, ha qualcosa in più degli ultimi avversari: se non metti qualcosa di più nella prestazione, non vai lontano. Vogliamo proporre un calcio migliore, essere più coraggiosi e dobbiamo credere di più nelle nostre potenzialità da inizio gara. Spero che potremo fare un passo in avanti anche sotto il profilo del gioco e della propositività in fase offensiva. Dobbiamo dare qualcosa in più adesso se vogliamo giocarci le nostre carte. Abbiamo limitato i danni, anche a Genova abbiamo stretto i denti e abbiamo portato a casa i tre punti. Se riusciamo a vincere così, figuriamoci se torniamo ad essere quelli di un mese fa.. Non ci nascondiamo, vogliamo fare il massimo e rimanere in corsa per qualcosa di importante assieme a tutte le altre squadre. Domani incontriamo una squadra che ha speso 220 milioni sul mercato, è inevitabile che abbia qualcosa in più di noi. Ma noi vogliamo ridurre questo gap". L'emozione ci sarà: “E' normale. Ho grande piacere nell'incontrare grandi amici e confrontarmi con squadre gloriose a cui sono molto legato. Ma questo vale per poco: quando inizia la partita si va in campo per dimostrare di poter fare qualcosa di importante. L'andamento della partita potrà essere condizionato soprattutto da due fattori. Per noi l'essere squadra, per loro dal fatto che sono un nuovo Milan, che gioca di squadra, è cresciuto e che ha giocatori che fanno la differenza da soli. Noi giocatori così non ne abbiamo, rispetto al Milan. Quindi dobbiamo fare una grande partita di squadra".


 


Tags: milan gattuso Oddo

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE