Sport E Vai  Sport e Vai
Venerdì 23 Agosto 2019
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Napoli, Behrami: Non siamo Higuain-dipendenti

19/03/2014 12:55

Napoli, Behrami: Non siamo Higuain-dipendenti |  Sport e Vai

Per vincere la “battaglia” europea contro il Porto, nel ritorno degli ottavi di Europa League, il Napoli rispolvera il suo guerriero. Dopo essere partito inizialmente in panchina contro il Torino lunedì Valon Behrami sarà titolare contro i portoghesi ed è stato proprio lui a presentare la gara assieme a Benitez nella conferenza ufficiale Uefa di vigilia. Il centrocampista ha toccato anche il tema tattico, che lo vede impiegato in maniera diversa rispetto al Napoli targato-Mazzarri: “E’ lo stesso modulo che usiamo in Nazionale e lo conosco bene, il lavoro è un po’ diverso perché rispetto a prima devo giocare di più il pallone. Ora stiamo attraversando un momento particolare, in cui siamo meno fluidi, ma con i campioni che abbiamo riusciamo a vincere anche senza fare un grande gioco”. L’infortunio è superato anche se Behrami ancora deve fare i conti con i postumi: “Non sempre riesco a recuperare giocando ogni tre giorni da quando ho avuto l’infortunio ma ora va meglio e domani sono contento di scendere in campo”. Dopo aver escluso che il Napoli è “Higuain-dipendente” (Non credo. E' chiaro che è un attaccante formidabile e un fuoriclasse, qualsiasi squadra dipende da questi giocatori che fanno la differenza, ma questo Napoli è basato sul gioco d'attacco e molte giocate riescono grazie a lui".) lo svizzero si è soffermato sulla gara di domani: “Non dobbiamo ripetere il primo tempo di Porto, quando siamo stati passivi, dobbiamo giocare tutti e 90’ come abbiamo fatto nella ripresa. In Portogallo siamo stati più cauti perchè non volevamo buttare la qualificazione nel match di andata. Domani saremo più aggressivi. Dobbiamo rischiare un po’ più alti, cercando di rubar palla dove si può fare la differenza. Ce la possiamo fare perché giochiamo in casa e l'Europa League più si va avanti e più diventa interessante. Quella di domani per noi è una gara fondamentale per capire chi siamo e i nostri obiettivi. Giocheremo in casa contro un'ottima squadra, sappiamo che ce la possiamo fare. Dobbiamo scendere in campo come sempre, il nostro gioco deve essere sempre uguale. A fare la differenza dovrà essere l'intensità di gioco che, purtroppo, non è sempre la stessa. La frenesia è un possibile difetto nostro di domani. Dobbiamo evitarlo, dobbiamo trovare equilibrio. Non dobbiamo avere fretta di chiudere la partita. Il Porto ha grandi assenze ma ha una rosa ampia con ottime individualità. La gara di domani ci dirà molto, ci dirà se possiamo continuare a puntare su questa Coppa e dovremo puntare solo al secondo posto. L'Europa League servirebbe per dare un'immagine forte del Napoli a livello europeo. Abbiamo bisogno di questa competizione per attirare giocatori di livello internazionale, andare avanti in queste competizioni è un messaggio forte e importante". L’elvetico è fiducioso: “Quando il nostro atteggiamento cambia loro soffrono e li teniamo bassi. Sugli esterni hanno giocatori offensivi che se attaccati vanno in difficoltà. Io cambiare ruolo? Se c'è bisogno lo farò, sono molto duttile. Finora Benitez non me l'ha mai chiesto. Fernando? E' un giocatore molto forte, sia fisicamente che tecnicamente di alto livello. Fa girare la squadra ed è uno di quei giocatori difficili da affrontare, ma anche stimolanti". 

Stefano Grandi

 


Tags: napoli mazzarri porto benitez europa league behrami fernando higuain

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE