Sport E Vai  Sport e Vai
Lunedì 13 Luglio 2020
Scitec Nutrition - Integratori Scitec in offerta
SEGUI SPORTEVAI SU

Moratti: Impazzivo per un top del Barcellona, non riuscii a prenderlo

09/12/2019 12:07

Moratti: Impazzivo per un top del Barcellona, non riuscii a prenderlo |  Sport e Vai

"Non so se Ronaldo sia stato il migliore acquisto della storia dell'Inyer, ma sicuramente lo è stato nel mio lunghissimo periodo da presidente. Stiamo parlando del Fenomeno, dell'acquisto di una stella, di un crack che ha fatto cose con la palla ciò che gli esseri umani non possono nemmeno immaginare. Oggi possiamo dire con orgoglio che il Ronaldo vero ha giocato all'Inter e al Barça". Intervistaton dal giornale spagnolo Sport Massimo Moratti parla di quella che fu la sua Inter. L'ex presidente nerazzurro apre il baule dei ricordi quando si parla di Inter-Barcellona: "Questa è sempre una partita speciale. Per la storia, per il prestigio e per la grande qualità delle due squadre. Non importa quando si incrociano, lo scontro tra nerazzurri e Barça è sempre come una finale. Nessuno vuole fallire, ci sono molte aspettative da entrambe le parti e sono sicuro che vedremo un grande spettacolo a San Siro". Della nuova Inter di Conte apprezza soprattutto una qualità: "La mentalità. Mi piace molto questa Inter in generale, ha un ottimo allenatore in panchina e un'ottima squadra, ma è la mentalità che fa davvero la differenza. Oggi, grazie alla cultura del lavoro e al sacrificio dati da Conte, tutti i giocatori nerazzurri sono disposti a sacrificarsi per la squadra. L'allenatore sta sfruttando il meglio di tutti i suoi giocatori". Al Barcellona Moratti cedette Ibra per 49 milioni più Eto’o: "È stata anche una grande operazione di mercato, una delle più intelligenti che abbiamo fatto. Mi spiego meglio. Amo molto Zlatan e mi dispiace per la sua cessione, è stato un addio molto doloroso a livello umano e sportivo. Tuttavia, Eto'o è entrato nell'operazione e quello stesso anno ci ha aiutato a vincere il "Triplete": Serie A, Champions e Coppa Italia. È stato un risultato indimenticabile, che sarà scritto per sempre nel DNA dell'Inter e dei suoi tifosi. Nonostante il valore indiscusso del giocatore, senza vendere Ibra a Barcellona non avremmo mai potuto avere Eto’o con noi. All'Inter avrei voluto anche Andrés Iniesta. Si noti che Iniesta è stato il primo giocatore che ho chiesto al Barcellona. Ho detto diverse volte al direttore del Barça che impazzivo per lui, ma ovviamente hanno risposto che si fidavano molto del suo talento e non volevano venderlo a nessun prezzo". Infine sul paragone tra Messi e Cristiano Ronaldo: "Adoro e rispetto Cristiano Ronaldo, ovviamente, ma Messi è Messi. Meritava di vincere il suo sesto Pallone d'Oro. Leo Messi è un genio del calcio".


Tags: barcellona ronaldo massimo moratti

Articoli Correlati

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE